contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Addio a Roberto Spaccatelli, se n'è andato "l'artista del popolo" di Marzocca

2' di lettura
2056

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


Marzocca in lutto per l'improvvisa comparsa di Roberto Spaccatelli, artista e personaggio molto conosciuto nella frazione. Spaccatelli, che aveva 63 anni, era stato ricoverato per una polmonite ma alcune complicazioni insorte gli sono state fatali.

A ricordare la figura di Roberto è lo zio, Luciano Rossini. “Mio nipote era un personaggio ben conosciuto in zona per il suo estro artistico, per la sua passione per il ciclismo e anche per la sua stravaganza -ricorda lo zio- basta dire che Roberto non guidava, sdegnava il consumismo e le mode del momento. Il suo unico svago era la sua bici che non mollava mai, con i suoi percorsi e le sue molteplici tappe con i tanti conoscenti che finivano in discussione spesso anche animate. Ecco, questo era Roby, maestro d'arte diplomato, e lui stesso artista. Sono tantissimi coloro a cui Roby ha regalato i suoi disegni. Mio nipote avrebbe potuto essere molto di più di ciò che è sembrato a tanti: un personaggio importante nella pittura, come pure un “barbone” nel senso più nobile, tanto per far comprendere come le sue doti e i suoi limiti potevano essere tutto e il contrario di tutto”.

A ricordare Roberto Spaccarelli come artista è anche Mauro Mangialardi, memoria storica di Marzocca. “E' un grave lutto per i cittadini di Marzocca e Montignano -afferma Mangialardi- L'artista del popolo è tornato nella casa del Signore. Le sue opere, perché di opere si tratta, hanno arricchito culturalmente la popolazione. L'ho conosciuto su quei trenini della Pesaro-Urbino, io per ragioni di lavoro, tu studente dell'Istituto Artistico della città Ducale. In quei stretti ed affollati vagoni, teneva banco come sempre, su argomenti di interesse globale. D'allora, davanti ad una tazza di caffè, nell'angolo di una strada, in biblioteca, abbiamo avuto sempre scambi culturali globali. Un rammarico: quello di non aver potuto realizzare una mostra delle sue importanti opere alla biblioteca Orciari”. I funerali si terranno oggi alle 15 nella chiesa di Marzocca ore 15.





Questo è un articolo pubblicato il 02-01-2019 alle 20:57 sul giornale del 03 gennaio 2019 - 2056 letture