x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Si rompe la tac: esami che saltano e pazienti dirottati in altri ospedali

2' di lettura
1025

da Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia
fb/ComitatoDifesaOspedaleSenigallia


Ancora una volta si è rotta la Tac, attrezzatura vecchia, obsoleta e superata. I cittadini e i pazienti saranno ancora una volta dirottati per gli esami programmati in altre strutture regionali o addirittura extraregionali, e naturalmente non potranno prenotarne di nuovi.

Quello che poi la dice tutta sulla NON programmazione di questa Direzione è, oltre al fatto che ormai è la ennesima volta che si rompe e questo la dice lunga sullo stato di affidabilità di questo macchinario, che a fronte a questo guasto si dica testualmente:”omissis…che il giorno 21/12/2018 dalle ore 8,00 fino a nuova comunicazione, la Tac rimarrà ferma per guasto tecnico” Ma come, fino a nuova comunicazione?? Con un macchinario dell'età della pietra non c'è un adeguato piano di manutenzione che faccia fronte ai guasti che si vengono a creare da un minuto all'altro, cosa che questo Comitato ha già segnalato in diversi comunicati? Ormai non si è più nell' emergenza, ma nella normalità per questo macchinario.

Possibile che non ci sia in programma l'acquisto di una Tac nuova e adeguata alle esigenze dei cittadini? I senigalliesi e l'Ospedale di Senigallia trattati come un Ospedale del Terzo Mondo, facendo il verso ad alcune dichiarazioni del Sindaco Mangialardi?. Per non parlare poi del Presidente della Commissione sanità D. Volpini, che ora, dopo aver ridato al Presidente Ceriscioli le deleghe assegnategli, si disinteressa totalmente della sanità senigalliese, come per la verità ha sempre fatto nei 3 anni in cui è stato e sta in Consiglio Regionale.

Ormai lui pensa ad altro, anzi ultimamente sta invadendo lo spazio di Mangialardi, facendo avere al Summer Jamboree ulteriori fondi, come se non bastassero quelli già assegnati dal nostro Comune. Che sia in atto un conflitto partitico tra i due esimi amministratori? Ma del nostro Ospedale non si interessa proprio nessuno? I nostri politici, votati a maggioranza nel lontano 2015, si sono dimenticato della promessa morale fatta ai loro cittadini?



Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2018 alle 16:29 sul giornale del 22 dicembre 2018 - 1025 letture