contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
comunicato stampa

Inaugurazione dell'opera di Lorenzo Cicconi Massi nel museo a cielo aperto di Bibbiena

2' di lettura
575

Dalle cronache d'arte nazionali giungono notizie di notevoli soddisfazioni per Senigallia città della fotografia perchè alla tradizione degli storici successi dei maestri Cavalli, Giacomelli, Ferroni e del fotoreporter Pegoli ora si vanno affiancando i riconoscimenti nazionali per la fotografia attribuiti a Lorenzo Cicconi Massi dai centri specializzati di settore.

Questa volta il riconoscimento viene da Bibbiena dove una fotografia di Cicconi Massi appartenente alla ormai celebre serie delle Donne volanti è stata aggiunta a quelle di alcuni dei più grandi maestri della fotografia italiana come Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Giovanni Gastel, Nino Migliori, Mauro Galligani, Piergiorgio Branzi, Franco Fontana, Francesco Zizola, Marina Alessi, Maurizio Galimberti.

Grande emozione dunque il 24 novembre a Bibbiena, quando sotto una pioggia battente, alla presenza del presidente della FIAF Roberto Rossi e del presidente onorario Fulvio Merlak, è stata inaugurata l’opera tratta dalla serie “Le donne volanti” di Lorenzo Cicconi Massi. Così l'ancor giovane, ma già famoso, fotografo senigalliese è entrato a far parte ufficialmente del progetto del museo a cielo aperto di Bibbiena, attivato in collaborazione con il centro di Fotografia d’Autore, che consta di una serie di installazioni fotografiche nei punti nevralgici della città.

Tali installazioni fotografiche, sono permanenti e offrono una galleria outdoor in costante evoluzione, con immagini che fanno parte della storia e della cultura fotografica. A Bibbiena è presente il Centro Italiano della Fotografia d’Autore, inaugurato nel 2005 e gestito dalla FIAF, con la mission di essere promotore di attività nel campo dell’archiviazione, catalogazione e conservazione di materiale fotografico, con l’acquisizione di importanti fondi originali, nel campo della raccolta bibliotecaria di settore, nel campo didattico e stagistico con numerosi workshop, seminari di studio, sperimentazioni didattiche e conferenze, nel campo editoriale con la pubblicazione di una specifica rivista e di numerosi volumi fotografici, e nel campo espositivo con l’organizzazione e l’allestimento di mostre fotografiche.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2018 alle 10:10 sul giornale del 29 novembre 2018 - 575 letture