contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Giornata all’insegna della vita al Panzini

7' di lettura
1134

dagli Organizzatori


Tanti ragazzi del “Panzini” aspettavano con ansia l’arrivo del 22 novembre: alle 11.00 sarebbe stato presentato il lavoro fatto con tanta passione e abnegazione. Il 4 settembre la professoressa Mirella Verde presentava al D.S. dell’Istituto un progetto: “A... mici e dintorni”.

Un progetto all’insegna del rispetto, della solidarietà, della VITA! Di tutti gli esseri viventi, perché, come scrive Albert Schweitzer “La vita di ogni essere vivente è sacra e bisogna averne il massimo rispetto”. Il progetto ha visto coinvolte sette classi: la 1^A TUR, 2^E ENO, 3^A DOL, 3^B SALA, 4^B CUC, 4^ C CUC. Poesie, filastrocche, foto sono state la base per la realizzazione di due calendari per il nuovo anno. I ragazzi meravigliosi: hanno accolto con entusiasmo il progetto che l’insegnante prof.ssa Mirella Verde, mente del progetto, con il supporto delle insegnanti, prof.sse Anna Russo e Lucia Russo, ha pensato in linea con le direttive del MIUR che ha reiterato un accordo con la LAV, teso a valorizzare l’educazione alla convivenza civile e al rispetto degli esseri viventi, al di là della specie alla quale appartengono. E altresì in linea con l’accordo fra l’Arma dei Carabinieri e gli Animalisti italiani Onlus in merito al maltrattamento di animali, al bracconaggio, agli animali abbandonati, agli animali utilizzati nell’attività circense, all’abusivismo edilizio, agli incendi boschivi, abbandono di rifiuti e contraffazione dei prodotti agroalimentari.

Il Progetto, che ha le caratteristiche di un cantiere aperto, di cui il calendario è solo il momento iniziale di una serie di iniziative che verranno portate avanti per tutto l’anno scolastico, é stato modulato e articolato non al posto dei tradizionali programmi, ma insieme allo studio degli argomenti del corso, preparazione di verifiche e quant’altro, contribuendo ad un ulteriore arricchimento della loro personalità e della loro formazione. E questo vale anche per i docenti, che hanno scoperto in loro o avuto conferma “di un meraviglioso universo di emozioni e di sentimenti, una dedizione e una generosità senza pari, condite dall’entusiasmo tipico dell’età adolescenziale. Valori immensi, questi, che stanno contribuendo sempre di più a creare un’atmosfera di lavoro sereno, una corrente di passioni comuni che consolida la crescita di ciascuno” (Verde Mirella). “Ed ecco allora un progetto che mette al centro, gli studenti con i loro sentimenti a cui dar voce nella scrittura, nella riflessione nel dibattito, che pone al centro una didattica veramente inclusiva, che punta sui valori della vita e della solidarietà, che sono valori irrinunciabili per la formazione dell’uomo e del cittadino come “singul e come socius”. (Anna Russo).

Scrive Gloria, riferendosi al suo gatto Mimmo: “Non parla la mia lingua ma comprende il mio cuore”. Ecco la lezione che ci viene dai ragazzi: la lingua del cuore è universale. Un linguaggio che abbatte barriere e accomuna tutti gli esseri viventi tra loro. L’obiettivo da raggiungere è quello “di pensare e attuare forme di relazionalità non incentrate su categorie quali quelle del “profitto” e dello “sfruttamento”, ma su categorie quali quelle della “coappartenenza” e della “convivialità” di tutti gli esseri e i sistemi viventi” (Lucia Russo). Con il ricavato (tutto certificato), verranno acquistati prodotti per l’infanzia che i ragazzi con le insegnanti porteranno al CAV, Centro di aiuto alla Vita. E nuovamente ringraziamo il presidente del Cav per essere intervenuto, con l’auspicio di rivedere al più presto con una delegazione di studenti e con i prodotti per i bambini. Parte del ricavato andrà a sostenere anche coloro che adotteranno un gattino o un altro animale. La prima a farlo è stata la prof.ssa Allegrezza Maria Cristina, alla quale presto i ragazzi consegneranno il “pacco spesa” per il suo nuovo amico micio. Inoltre si sosterranno gattili e le tante volontarie che tutti i giorni si prendono cura di mici abbandonati o di animali in difficoltà. Le insegnanti si auspicano un diretto coinvolgimento dell’Amministrazione comunale. In particolare, oltre che per la vendita dei calendari, hanno chiesto al Sindaco un locale per una mostra di altri lavori che i ragazzi stanno eseguendo, e che verrà allestita la prossima primavera.

Ringraziamo Carlo Muraro, un bambino semplice ma altrettanto straordinario di 5 anni che gioiosamente ha desiderato che venissero scritti i pensierini sui cani del suo papà che si è ritenuto importanti inserire nel calendario, perché i sentimenti non hanno età. Carlo (cinque anni) racconta: ”Enna e Dotto sono i cani del mio papà e vivono in giardino nella loro grande cuccia. Amano correre in campagna e cacciare, Dotto è super veloce ma un giorno Enna ha vinto. A Dotto piace tuffarsi nei ruscelli e fare il bagno, poi quando si asciuga schizza dappertutto. Mi piace stare con loro perché sono affettuosi e mi fanno sempre le feste”. Il tutto è stato autofinanziato dalle insegnanti e dai ragazzi che si sono prodigati sia nella preparazione di dolci per il rinfresco offerto agli ospiti, sia per i “dolcetti della solidarietà” messi in vendita. Progetto a costo ZERO per l’Istituto. Ringraziamo il Dirigente Scolastico che, con grande sensibilità, ha accolto l’invito delle insegnati accompagnato dal suo adorato cane, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Generale di Brigata Vincenzo Amendola, il Tenente Colonnello Antonio Mauro, il maggiore Manna, l’amatissimo luogotenente dell’unità cinofila Gianluca Montelpare, e poi l’arma dei Carabinieri, altro punto di riferimento, il comandante Cecchini Simone del gruppo CITES di Ancona che ha voluto inviare una rappresentanza di militari del locale Comando Stazione dei Carabinieri Forestali, gli appuntati Arata e Di Giustino e il maresciallo Francesco Barra che l’anno scorso ha già tenuto una bellissima lezione ad alcune classi, pronto a raccogliere sempre la richiesta di vicinanza come in questa occasione, inviando dei saluti speciali ai ragazzi. Poi le autorità Sindaco Maurizio Mangialardi che ha voluto esserci a tutti i costi, pur impegnatissimo, l’amico ex Assessore della Regione Marco Lucchetti, sempre presente nelle manifestazioni all’insegna della cultura e della solidarietà, il presidente del CAV, per essere intervenuto con alcune volontarie, “sperando di rivederlo al più presto con una delegazione di studenti e con i prodotti per i bambini”.

Ringraziamo i colleghi che hanno dato la loro collaborazione, il carissimo prof. Ubaldo Landi che ha voluto onorare il convegno con un bellissimo intervento, letto dall’alunna Alice Piccioli, e poi ancora la prof.ssa Simonetta Sagrati, la prof.ssa Lucia Evangelisti, la prof.ssa Gregorini Gloriana, il professor Paolo Turchi che ci ha preparato il bellissimo manifesto che rappresenta il senso del nostro lavoro, il professor Ennio Mencarelli, la prof.ssa Nicoletta Rosetti e la prof.ssa Silvana Barboni. Ringraziamo la prof.ssa Anna Pistagnesi che ha voluto condividere questo giorno con le sue ex colleghe. Le insegnanti (Verde, Russo, Russo) ringraziano tutti i ragazzi che hanno collaborato con impegno e serietà, mostrando una sensibilità unica: è stata la loro energia e intraprendenza il motore del progetto. E poi ringraziamo l’altro grande amico a quattro zampe, Acca, il bellissimo cane anti droga della Guardia di Finanza che alla fine della giornata ha mostrato la grande utilità del suo lavoro in affiancamento all’uomo. I ragazzi, hanno voluto acquistare un osso per Acca e un osso per il buonissimo amico a quattro zampe del Dirigente Scolastico. Due animali straordinari, nella loro diversità. Concludiamo dicendo che “crediamo che sensibilizzare i nostri ragazzi su temi così importanti rappresenti l’arma vincente a combattere la fragilità, il vuoto, la dispersione scolastica, l’indifferenza e l’egoismo per sostenere l’amore per ciò che ci circonda, e soprattutto per la vita”.

La professoressa Mirella Verde si è distinta per capacità, competenza, sensibilità, generosità. I ragazzi tutti e le colleghe Anna e Lucia Russo la ringraziano per aver condiviso un così importante e significativo “viaggio”. I ragazzi del progetto “A... mici e dintorni” e le insegnanti, prof.sse Verde Mirella, Anna Russo, Lucia Russo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2018 alle 08:56 sul giornale del 26 novembre 2018 - 1134 letture