contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Serra de' Conti: tutto pronto per la 22° edizione della Festa della Cicerchia

2' di lettura
1745

dagli Organizzatori


Saranno ben 17 le Cantine aperte nel centro storico in occasione della 22^ edizione della Festa della Cicerchia ideata e sempre ben organizzata dall’omonima Associazione costituita da “trio interista“ presieduto da Maurizio Ciamberlini ottimamente coadiuvato dal Vice Presidente Luigi Petrolato e dal Presidente onorario Silvano Simonetti. Sono 100 i variegati menù proposti e ben approntati da valenti provetti cuochi.

Ed ecco una “carrellata“ sui più significativi piatti che saranno proposti a tutti coloro che saranno presenti alla “Festa della Cicerchia“. “Al Frantoio“ saranno presentati: polenta con farina di cicerchia, Pianella di companatico. “La Cantina della Sora Albina“, ubicata fuori dalla sede comunale, delizierà i palati con la scarpetta di cicerchia e le chitarrine del bracciante con cicerchia. Le salsicce ‘mbriaghe‘ al vino rosso con contorno di purea di cicerchia primeggiano ala Cantina “Mai dire mai..s“. “La Botte“ presenta la “Zuppa di cicerchia de nonna Ama“ e gli originali Ovi in trippa. Zuppa d’autunno o zuppa di farro e cicerchia alla “Cantinetta Verdeacqa“.

“La Taverna dei cicerchi..oni“ propone le pappardelle al sugo finto (bianco con coniglio) ed i frascarelli ai maghetti. Piatti della tradizione contadina alla “Cantina delle bocce “ con la zuppa con pane brusco e le pappardelle al sugo di cinghiale. Il “Ristoro la Bona Usanza“ presenta la classica e notissima Zuppa di cicerchia in pagnotta e la trippa alla canapina. Zuppa medievale ( vegetariana ) e la porchetta grigliata mista con insalata di cicerchia alla Locanda Regina Margherita.

I classici cappelletti col brodo di gallina alla Locanda da Valeria. Il notissimo “ Tagliere de’ Vintore “ e lo stoccafisso al forno con patate all’ Hostaria della Loggia. Innovativi i Troccoli con ragù rosso di cicerchia a “ ICantino’..ni . Il piatto del Priore sarà il pezzo forte della Grotta de’ Padronsi insieme alle chitarrine di farro al ragù bianco. Infine “ Quelli del ..6 in condotta “ propongono i tagliolini con cicerchia e guanciale.

Altri caratteristici punti di ristoro sono “Quelli della guanciola “ che propongono la Guanciola col’pa; “ Il Carrettino intinerante dell’Osteria “con le frittelle di pane e polenta con verza, ciauscolo, prosciutto e cioccolato a fette. Infine il Banco del Pesce con pesce fritto al cartoccio e verdure pastellate. Non mancheranno i dolci presentati e proposti soprattutto alla Cantina dei dolci con brustenga, cicerchiata, crostate, ciambellone, torta di mele, pesche. il tutto annaffiato da vino bianco e rosso d.o.c. nonché visciolata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2018 alle 09:47 sul giornale del 24 novembre 2018 - 1745 letture