contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne, tutte le iniziative in programma

4' di lettura
2162

di Sara Santini
senigallia@vivere.it


Prenderanno il via sabato 24 novembre con l'accensione dell'illuminazione arancione di Porta Lambertina gli avanti legati alla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Il colore arancione è un segno di adesione alla campagna dall'Onu, "Orange the world", che prevede 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere.

Il Comune di Senigallia propone un programma di iniziative di riflessione e sensibilizzazione intorno al tema della violenza di genere, realizzato in collaborazione con le associazioni locali, il Consiglio delle Donne e le Consulte comunali dello Sport, del Volontariato e degli Immigrati. Il programma gode del patrocinio della Commissione per le Pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche.

“Questa giornata – afferma l’assessore alle Pari opportunità Ilaria Ramazzotti – è cresciuta nel corso degli anni, tanto che oggi Senigallia, da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne, conta molte iniziative che vedono il coinvolgimento delle associazioni, delle Consulte comunali e del Consiglio delle Donne. Questa collaborazione è fondamentale, perché la violenza di genere è un fenomeno che attraversa ogni fascia d’età, ogni classe sociale e ogni cultura, e per sconfiggerlo è necessario essere insieme e uniti”.

“La nostra Amministrazione – aggiunge il sindaco Maurizio Mangialardi – insieme a tante realtà associative, ha sempre posto particolare attenzione e sensibilità al tema della violenza di genere, costruendo costantemente momenti di riflessione rivolti a tutta la cittadinanza. Per contrastare e porre fine al fenomeno del femminicidio e a ogni altra forma di violenza sulle donne, ciascuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo affinché il rispetto di diritti e di valori fondamentali come libertà e uguaglianza siano non solo riconosciuti, ma anche garantiti”.

Ad anticipare le iniziative, il 23 novembre nel pomeriggio, al bar Angela di via Carducci, un incontro organizzato da donne immigrate che alternerà musica, poesia e testimonianze di vittime di violenza.

Sabato 24 novembre la giornata prenderà il via con l’accensione dell’illuminazione arancione su porta Lambertina, che durerà fino al 10 dicembre. Sempre il 24, alle ore 21, si terrà un doppio appuntamento teatrale: al Teatro La Fenice andrà in scena lo spettacolo “Manutenzioni - Uomini a nudo”, pièce teatrale rientrante nel progetto Volontariando in Movimento della Consulta del Volontariato del Comune di Senigallia, mentre al Teatro Nuovo Melograno sarà rappresentata “Signorina Else”, lettura drammatizzata tratta dall’opera omonima del 1924 di Arthur Schnitzler (replica in programma domenica 25 novembre alle ore 18). Il Teatro Nuovo Melograno, nelle giornate del 29 e 30 novembre, ospiterà anche la messa in scena dello spettacolo “Le donne di Guy”.

Domenica 25 novembre, invece, si terrà il momento clou della manifestazione, con la fiaccolata “Yes, we life!” contro la violenza di genere promossa da Comune di Senigallia, Consiglio delle donne, associazioni al femminile, Panathlon e Consulta dello sport.

Il ritrovo è previsto alle ore 17 in piazza Roma, poi il percorso proseguirà per il Foro Annonario, piazza del Duca, piazza Saffi, piazza Garibaldi, porta Lambertina e ritorno a piazza Roma, con vari momenti di riflessione che coinvolgeranno le diverse tappe. In caso di maltempo la fiaccolata sarà rinviata a domenica 2 dicembre.

Le altre iniziative previste dal programma coinvolgeranno anche i più giovani con “La scuola contro la violenza di genere”, che il 4 dicembre coinvolgerà alcuni istituti scolastici nella visione di film a tema al cinema Gabbiano, e la presentazione del libro “L’ultima luna” di Emanuela Sica, che si terrà il 7 dicembre, alle ore 17, nella sala conferenze di Palazzetto Baviera. Durante le giornate contro la violenza di genere, inoltre, ai giardini di piazzale della Vittoria sarà allestita una Panchina Rossa a ricordo delle vittime di femminicidio.

Un altro evento legato alla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è quello del 6 dicembre, quando alle ore 21, Rai Uno manderà in onda “I nostri figli”, il film girato la scorsa primavera a Senigallia che vede protagonisti Vanessa Incontrada e Giorgio Pasotti. Il tv movie racconta la storia di Marianna Manduca, uccisa a coltellate nell’ottobre del 2007 dal marito Saverio Nolfo. Il cugino della Manduca, Carmelo Calì, e sua moglie Paola (interpretati nel film rispettivamente da Pasotti e dalla Incontrada), che vivono a Senigallia, riuscirono poi a ottenere in adozione i figli della donna.



Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2018 alle 15:15 sul giornale del 23 novembre 2018 - 2162 letture