Giappone: arrestato il presidente di Renault-Nissan

carlos ghosn Senigallia 19/11/2018 - Il presidente e amministratore delegato del gruppo automobilistico Renault-Nissan, Carlos Ghosn, è stato arrestato lunedì a Tokyo, in Giappone.

E' accusato di false dichiarazioni fiscali e di aver usato beni aziendali a fini personali. Nissan ha spiegato che l'arresto fa seguito a un'indagine interna avviata dall'azienda nei mesi scorsi in seguito alle segnalazioni di un dipendente. I risultati dell'inchiesta hanno confermato le cattive condotte di Ghosn e di un altro importante manager, Greg Kelly, e sono quindi state consegnate alla procura di Tokyo. L'azienda nipponica ha annunciato che rimuoverà Ghosn dal suo incarico.

Carlos Ghosn, 64 anni, brasiliano di origini libanesi, è stato alla guida del gruppo Renault-Nissan per quasi vent'anni. E' noto per aver risollevato le sorti della Nissan, vicina alla bancarotta, nel 1999, e per aver portato l'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi ad essere il più grande produttore di auto al mondo.






Questo è un articolo pubblicato il 19-11-2018 alle 18:29 sul giornale del 20 novembre 2018 - 905 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giappone, renault, marco vitaloni, articolo, nissan, carlos ghosn

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1yF





logoEV