contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Continuano le celebrazioni per i 70 anni degli Stabilimenti della Polizia di Stato, incontri con gli studenti

3' di lettura
923

di Sara Santini
senigallia@vivere.it


Continuano le celebrazioni per i 70 anni di Storia degli Stabilimenti della Polizia di Stato di Senigallia. La Direzione del Polo Logistico, affidata dal 2015 al Dirigente Superiore Tecnico della Polizia di Stato Giuseppe Tranzillo, ha scelto di concludere le iniziative di questo speciale anno con due giornate di sensibilizzazione invitando oltre 300 studenti dell'Istituto "Bettino Padovano" di Senigallia presso gli Stabilimenti.

"L'idea è quella di far conoscere la Polizia di Stato alle nuove generazioni con una comunicazione volta alla legalità oltre che alla conoscenza delle attitudini ed abilità di chi esercita da tempo tali professionalità e funzioni con uno sguardo alla tematica del BuIlismo e del Cyberbullismo" ha spiegato il Dirigente Superiore Tranzillo.

La stessa professionalità e dedizione che nel marzo scorso il Sindaco di Senigallia ha voluto premiare, conferendo agli Stabilimenti della Polizia di Stato la civica benemerenza per la pubblica estimazione, con una cerimonia simbolica alla Rotonda a mare seguita a giugno dall'intitolazione dello spazio verde di via Rovereto come "Parco degli Stabilimenti della Polizia di Stato" quale esempio di coesione tra la Polizia e la cittadinanza di Senigallia.

"Si tratta di un'iniziativa a cui tengo molto - ha detto il Dirigente Superiore Giuseppe Tranzillo- e che va a concludere le celebrazioni per i 70 anni dalla fondazione di questo Polo logistico. É importante sensibilizzare i giovani su un tema che li riguarda da vicino e far capire che la Polizia è al loro fianco come istituzione a cui potersi rivolgere con fiducia, trasmettendo il senso di legalità, passione e professionalità che hanno sempre contraddistinto il personale degli Stabilimenti dal 1948 a oggi".

In entrambe le giornate i ragazzi, guidati dai dirigenti della Polizia di Stato Mabj Bosco e Antonio Capuano visiteranno i Centri Nazionali che compongono gli Stabilimenti di Senigallia. In particolare la visita presso il Centro Nazionale Recupero Materiali seguirà un percorso storico che parte dall'allestimento dei campi per le operazioni di Soccorso Pubblico negli anni '50, e illustrerà le attività di riuso dei beni dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza svolte fino agli anni '80; poiché gli incontri saranno finalizzati a mostrare agli studenti un percorso sulla legalità, saranno allestite tavole illustrative della storia della Polizia di Stato nella sua evoluzione democratica e tavole sugli atti eroici compiuti appartenenti alla Polizia di Stato nell'esercizio dei propri doveri istituzionali.

Nel corso della visita sarà inoltre effettuata una breve dimostrazione ad opera degli Artificieri e dei Cinofili della Polizia di Stato. Presso il Centro Nazionale Armi, deputato alla gestione e manutenzione di materiale di armamento, la Polizia di Stato verrà raccontata attraverso la Storia delle Armi, dalla sua costituzione nel 1852 fino ai giorni nostri con l'esposizione di armi in uso e storiche.

Entrambe le giornate previste per le date del 23 novembre e 13 dicembre saranno supportate e concluse dalla scuola " Nove ARMONIE ASD" di Senigallia, rappresentata dal maestro Maurizio Cini e l'istruttore Leonardo Capitanelli, e dalla partecipazione del regista e giornalista Luca Pagliari con interventi e testimonianze su fenomeni di bullismo e cyberbullismo.



Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2018 alle 13:25 sul giornale del 16 novembre 2018 - 923 letture