contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Cinema Gabbiano: Bernini per "La Grande Arte" al cinema

2' di lettura
295
da Cinema Gabbiano
www.cinemagabbiano.it

Un nuovo appuntamento con la grande Arte al cinema è in programma questa settimana al Cinema Gabbiano, dove da lunedì viene proiettato Bernini, il docufilm con cui Francesco Invernizzi racconta la vita del grande scultore, analizzando la selezione di oltre 60 capolavori esposta alla Villa Borghese di Roma. A cinque secoli dalla realizzazione, questi maestosi gruppi scultorei sono tornati a Roma dai più prestigiosi musei del mondo e vengono così minuziosamente ritratti e raccontati attraverso riprese inedite ed esclusive.

Gian Lorenzo Bernini (Napoli 1598 – Roma 1680), scultore, architetto, urbanista, pittore, fu protagonista assoluto del Barocco. Nelle sue opere risulta evidente la capacità di rendere vivo il marmo, toccando vette di maestria credute inaccessibili, e fu grazie a questo che il suo successo corse per l’Europa e lo rese immortale.
Attraverso una voce narrante, il film racconta come Bernini apprese sin da bambino da suo padre il modo di lavorare il marmo; come si trasferì a Roma con la famiglia a soli otto anni; come incontrò il committente delle sue creazioni oggi più famose, il cardinale Scipione Cafferelli–Borghese (per il quale scolpì, tra i 20 e i 27 anni, “Enea, Anchise e Ascanio fuggiti da Troia”, il “Ratto di Proserpina”, il “David”, “Apollo e Dafne”); come sviluppò quindi un rapporto privilegiato con la Roma dei papi.

Il film è diviso in nove ambientazioni, corrispondenti alle nove sezioni della mostra di Villa Borghese. Naturalismo, verosimiglianza e vitalità di Gian Lorenzo Bernini sono sottolineate grazie a un notevole dispiegamento di mezzi (camere e luci, riprese in 8K), che rendono giustizia alla straordinaria abilità di un artista che è riuscito a rendere le statue “vive”. Il lavoro della cinepresa indaga ogni sfaccettatura delle sue opere e dà anzi allo spettatore la possibilità di avvicinarsi ai particolari, innalzandosi da terra e scoprendo così ulteriori dettagli delle sue statue, tali da mozzare il fiato.

Le sue opere sono illustrate e commentate da Anna Coliva, Direttrice della Galleria Borghese di Roma; Luigi Ficacci, storico dell’arte e soprintendente generale all’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro; Andrea Bacchi, Direttore della Fondazione Zeri.

Gli spettacoli sono in programma alle ore 21.15 di martedì 13 novembre, nonché alle ore 18.30 di mercoledì 14. Per questi e tutti gli altri appuntamenti del Gabbiano ricordiamo sempre a chi voglia evitare file che il biglietto è acquistabile in qualsiasi momento anche online attraverso il sito www.cinemagabbiano.it.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2018 alle 10:11 sul giornale del 13 novembre 2018 - 295 letture