contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Scommettere senza perdere i propri soldi: realtà o finzione?

5' di lettura
428

di Redazione


soldi denaro
Il mondo delle scommesse sportive continua ad affascinare milioni di persone e, soprattutto tra le giovani generazioni, cresce l'entusiasmo e la voglia nel cercare di ottenere qualche vincita settimanale che arrotondi la paghetta dei propri genitori. Tuttavia, vincere non è sempre semplice, considerando anche che la percentuale di vittoria su un determinato evento sportivo non è mai pari al 100%.

Esistono però dei metodi accattivanti che se da un lato allargano a dismisura un mondo già di per sé vasto e variegato, dall'altro aumentano di molto le probabilità di portare a casa qualche vincita interessante. Tutto dipende anche dal comportamento dei vari bookmaker che svolgono un ruolo determinante nello stabilire quanto vale la posta in gioco. Di metodi ce ne sono tanti e al fine di illustrare agli appassionati quali sono quelli più avvincenti si stila una lista dettagliata dei principali escamotage adottati da chi osa scommette sugli eventi sportivi con una certa regolarità.

La doppia chance, l'handicap e il parziale finale

Quando si parla di scommesse sportive, generalmente si tende ad indicare un investimento effettuato su un risultato finale che riguarda una partita di calcio che può essere sia di un campionato di club, che relativa ad una giornata di coppa o torneo nazionale ed internazionale. Ebbene, tra le vie di fuga adottate dagli scommettitori che amano tirare ad indovinare risultati sui match calcistici più disparati, ci sono sicuramente la doppia chance, l'handicap ed il parziale-finale.

La doppia chance garantisce una probabilità di vittoria (non certa) che talvolta può essere molto alta se si scommette, ad esempio, sulla vittoria ed il pareggio della squadra che gioca in casa. Partendo da favorita, quest'ultima indirizza i bookmaker ad abbassare notevolmente il valore del potenziale bottino. Quando lo scommettitore inserisce all'interno della stessa giocata due o più eventi, si tratta di un biglietto doppio, triplo o addirittura multiplo. Ed è proprio in questi casi che la posta in gioco può aumentare considerevolmente, soprattutto se si scommette su un risultato che avvantaggi la compagine calcistica sfavorita.

Un altro escamotage adottato, da chi nutre una smisurata passione per le scommesse, è quello di indicare tra i possibili risultati sportivi, l'handicap. Questa è una giocata complessa e va affrontata nel pieno della consapevolezza e della chiarezza. Essa porta ad attribuire uno svantaggio di diversi punti ad una squadra che parte da sfavorita, aumentando non di poco la percentuale della vincita potenziale. Non è un metodo che consente allo scommettitore di vincere al 100%.

In ultimo, figura il parziale/finale. Tale pronostico non può attribuirsi a tutti i tipi di eventi sportivi, visto che per essere valido deve riguardare almeno un evento sportivo che abbia diversi tempi di gioco come nel caso del calcio, il basket, la pallavolo, etc. Con un pizzico di dimestichezza, senso pratico e soprattutto fortuna, il giocatore può decidere di piazzare una scommessa relativa ad un risultato sia parziale che finale rispetto al match sul quale ha investito. Il metodo assicura delle vincite talora importanti, sempre se i pronostici sui quali decide di contare risulteranno validi.

Il "Surebet": cos'è e come funziona

Una delle strategie più efficienti adottate da un numero di giocatori sempre più crescente nel tempo è rappresentato dal surebet, in grado di garantire vincite potenziali del 100% rispetto a quanto investito preventivamente. Negli anni ha rappresentato un motivo di sperimentazione da parte dei giocatori più incalliti e ha fornito indicazioni importanti sulla presunta possibilità di scommettere senza perdere i propri soldi. Nello specifico, si tratta di puntare sugli stessi eventi sportivi, andando ad intercettare le quote di riferimento presenti sui portali in rete dei più famosi bookmaker europei.

L'analisi delle probabilità diviene, grazie a questo metodo, un fatto secondario anche se risulta sempre responsabile da parte dello scommettitore, eseguire delle giocate intelligenti e quanto più possibile proficue. La bravura di chi decide di investire le proprie risorse finanziare per ricavarne altre di un'entità sicuramente maggiore sta nel saper indirizzare le giocate, osservando le variazioni in tempo reale delle quote più disparate. In rete, esistono anche delle guide: se consultate parsimoniosamente, si rivelano di grande aiuto per investire con responsabilità i propri soldi.

Il gioco online, a cosa prestare attenzione

Una percentuale sempre più alta degli amanti delle scommesse calcistiche decide di registrare i propri dati anagrafici sulle più conosciute piattaforme di gioco gestite da AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato). L'utente che decide di sottoscrivere un contratto con i casinò online, i siti di scommesse e i portali dedicati al gioco virtuale devono verificare, a scopo preventivo, dapprima l'affidabilità del sistema di gioco, per poi passare ad un'analisi attenta ed esaustiva sulle percentuali di payout, sulla possibilità di usufruire di bonus sul primo deposito, promozioni, casistica, etc.

Realtà o finzione?

La domanda che si pone la stragrande maggioranza dei giocatori "di mestiere" appare quantomai evidente: scommettere senza perdere i propri soldi, è possibile? La risposta è: difficile, ma non del tutto improbabile. Ciò che conta davvero è, in primis, investire risorse finanziarie nel pieno senso del limite e secondo le proprie possibilità. Cercare di vincere, investendo tutto il capitale in un colpo solo si rivela, nella maggior parte dei casi, un'azione indiscutibilmente deleteria.



soldi denaro

Questo è un articolo pubblicato il 10-11-2018 alle 10:36 sul giornale del 10 novembre 2018 - 428 letture