contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

La Lega plaude alla nascita del “Comitato EXIT dall’Unione dei Comuni": "Un danno per molti cittadini"

2' di lettura
743

da Lega


“Tempo al tempo” era una canzone cantata da Franco Fasano, e mai come adesso è di attualità se leggiamo le parole del testo in chiave politica e, in particolare, riferite al PD.

Quel PD, senigalliese in questo caso, che alla chetichella e senza dire niente a nessuno, ha tirato fuori dal cappello a cilindro la più grossa fregatura per i cittadini dei Comuni di Senigallia, Arcevia, Barbara, Ostra, Ostra Vetere, Serra de' Conti e Trecastelli: l'Unione dei Comuni "Le Terre della Marca Senone".

Un PD oramai spazzato via dagli Italiani ovunque e che, nella nostra provincia, tenta di rimanere a galla con operazioni come questa “Unione” che oltre a non essere utile a nessuno, è un danno per molti cittadini. Quei cittadini che si sono visti “svendere” la loro dignità consegnandola all’ideatore di questa idea: Maurizio Mangialardi, Sindaco di Senigallia.

Con questa Unione dei Comuni, soprattutto i piccoli Comuni delle Valli Misa-Nevola stanno perdendo qualsiasi “autonomia” e ogni potere decisionale, delegando e regalando a Senigallia (città promotrice dell'Unione, la cui realtà è del tutto disomogenea a quelle dei piccoli Comuni) qualsiasi azione amministrativa ed istituzionale. I piccoli Comuni si stanno svuotando, rischiando di scomparire e di essere fagocitati dall'unico Comune più grande dell'Unione.

A fronte di queste motivazioni e di tante altre, la Lega plaude alla nascita del “Comitato EXIT dall’Unione dei Comuni della Marca Senone” e si rende disponibile per qualsiasi iniziativa che il Comitato potrà fare per far capire a tutti i cittadini a cosa, purtroppo, andranno incontro con questa nefasta “Unione” voluta solamente dal Sindaco Mangialardi che fagociterà tutti i Paesini aderenti.

“Il tempo mette ognuno al suo posto. Ogni Re sul suo trono… e ogni pagliaccio nel suo circo”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2018 alle 12:14 sul giornale del 05 novembre 2018 - 743 letture