Corinaldo: inaugurata la mostra Emerik Jakab

22/09/2018 - Inaugurata a Corinaldo la mostra retrospettiva che la città ha voluto dedicare ad un suo illustre cittadino d’adozione, l’artista romeno (di origini ungheresi) Emeric Jakab Imre.

La rassegna, che è stata allestita nell'elegante cornice della Sala Carafoli situata in un’ala della residenza municipale con agevole accesso dal Corso, resterà visitabile fino al 7 ottobre e si inserisce con efficacia in un percorso rievocativo della figura e dell’opera di Jakab: essa ospita infatti una vasta scelta di opere grafiche, di ceramiche realizzate con la tecnica raku, di dipinti di questo artista poliedrico, la cui figura è stata rievocata nel corso della cerimonia di apertura della mostra dal sindaco della città, Matteo Principi, presenti anche l’assessore alla cultura Giorgia Fabri, mons. Umberto Mattioli e la vedova di Emeric, signora Tamara, che ne coltiva affettuosamente la memoria e che è stata promotrice e curatrice dell'iniziativa, giovandosi anche della collaborazione di Gianni Giacomelli e della intera struttura comunale.

La mostra di Jakab potrà essere visitata ogni giorno, la mattina dalle ore 10 alle 12, il pomeriggio dalle ore 16 alle 18. Si tratterà di un’occasione importante per poter ammirare le opere di questo artista che a Corinaldo era arrivato nel lontano 1978 e vi trascorse ben trenta operosi anni di carriera, di studio e di perfezionamento, seguendo nella vicina Urbino i corsi di incisione, di litografia e di calcografia ed immergendosi nel paesaggio delle Marche, che imparò ad amare in modo totalizzante fino a considerarle una sua autentica seconda patria.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2018 alle 17:34 sul giornale del 24 settembre 2018 - 945 letture

In questo articolo si parla di attualità, ilario taus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYEa





logoEV