contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Ancora un attacco "hacker" al totem di piazza Saffi: stavolta messaggio contro il Comune

1' di lettura
5308

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


Il totem informativo di piazza Saffi ancora una volta "bucato" dagli hacker, o per meglio dire da qualche "bontempone" che si diverte ad infiltrarsi nel sistema informatico del totem.

Sabato sera una volante della Polizia, in transito in zona, ha notato sullo schermo una scritta a caratteri cubitali che stigmatizzava sul fatto che "in città non c'è sicurezza". Un messaggio che è stato poco dopo rimosso tanto che domenica mattina il totem funzionava regolarmente ma che comunque ha confermato la poca affidabilità del sistema informatico del totem stesso.

Aveva suscitato scalpore e anche imbarazzo il primo episodio, avvenuto il 16 agosto scorso, quando di sera sul totem era apparso per alcuni minuti un filmato di un cartone animato in stile Manga con scene esplicite di sesso. Sull'accaduto il Comune aveva subito preso le distanze dichiarandosi "completamente estranea al fatto" e "condannando duramente l'atto di vandalismo posto in essere da qualche utente dello stesso totem, che ha evidentemente avuto la malaugurata idea di proiettare tali contenuti interrompendo un servizio pubblico". Contestualmente il comune aveva precisato che si sarebbe subito attivato "per rafforzare i livelli di controllo e sicurezza dello strumento, rivolgendosi alla ditta deputata alla sua assistenza".

Al momento però questa azione non sembra aver dato i frutti sperati dal momento che qualcuno sabato sera è riuscito nuovamente ad immettersi nel sistema informatico del totem i cui accessi sono consentiti tramite username e password ai referenti delle associazioni culturali e sportive accreditate.



Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2018 alle 09:09 sul giornale del 04 settembre 2018 - 5308 letture