x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Mangialardi sui "parcheggiatori abusivi": "La molestia è un reato, perchè nessuno denuncia? Chiamate le forze dell'ordine"

1' di lettura
6133

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


maurizio mangialardi

Sulla questione dei parcheggiatori abusivi il sindaco Maurizio Mangialardi assume una posizione ferma e decisa e replica alla lettera aperta del lettore di VS che protestava per la presenza degli extracomunitari ai parcheggi dei giardini Morandi.

“Il fenomeno c'è ma ad oggi, con la legge attualmente in vigore, non ci sono gli strumenti per intervenire efficacemente -afferma il sindaco Mangialardi- la problematica è complessa e non può essere strumentalizzata o ridotta a luoghi comuni. Perchè chi si è sentito molestato o ho ha visto azioni moleste non ha subito chiamato le forze dell'ordine? Ci si chiude in macchina, si chiama Polizia o Carabinieri e si indica la persona incriminata. La molestia è un reato e va denunciata ma ancora nessuno lo fa. Se è vero che c'è una molestia si deve subito chiamare le forze dell'ordine e mi auguro che il cittadino che ha scritto la lettera aperta abbia denunciato l'accaduto”.

Diversa è invece la situazione del “fastidio” provocato dagli extracomunitari che chiedono qualche spicciolo ai parcheggi. “La legge non ci consente di intervenire su questo aspetto -spiega Mangialardi- con il Prefetto abbiamo messo in campo un'azione seria contro lo spaccio di droga e l'abusivismo commerciale anche nelle aree di sosta perchè in questi casi la legge c'è. Chi si avvicina per chiedere un'offerta o per indicare un parcheggio libero che reato commette? La situazione di Senigallia è identica a quella delle città italiane con un'economia turistica che attira gente. Né più né meno”.



maurizio mangialardi

Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2018 alle 13:12 sul giornale del 03 settembre 2018 - 6133 letture