contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

La Roma realizza il desiderio di Ale: presto il piccolo senigalliese assisterà agli allenamenti giallorossi

2' di lettura
3348

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


Alessandro ospite di una seduta di allenamento della Roma. Si avvererà presto il desiderio espresso dal piccolo Ale, il bimbo di 7 anni che da alcuni mesi lotta con tenacia contro la leucemia, di assistere ad un allenamento della Roma.

Alessandro, in cura da alcuni mesi al Bambin Gesù, si è trasferito per il tempo necessario alle cure insieme alla sua famiglia proprio nella capitale. L'associazione Amici di Ale, nata proprio per sostenere i genitori e aiutare in qualunque modo possibile Alessandro in questo duro percorso riabilitativo, aveva lanciato un appello. “Il nostro campione è un grande appassionato di calcio e ha espresso in questi giorni il desiderio di andare a vedere un allenamento della Roma. Vorremmo esaudire questo suo desiderio, ma non sappiamo come fare”. Neanche a dirlo e ancora una volta la macchina della solidarietà si è messa in moto. Dopo appena tre giorni è arrivata la bella notizia.

“Questi giorni per Ale sono stati così così, ora per fortuna va meglio. E soprattutto stamattina ha ricevuto una telefonata importante! Potrà realizzare il suo desiderio di andare insieme alla sua famiglia a vedere un allenamento della Roma -riferisce l'Associazione- In tantissimi in questi giorni ci hanno contattato e si sono dati da fare con un impegno e un affetto pazzesco. Ringraziamo di cuore tutti, in particolare Claudia, che oggi gli ha fatto ricevere una telefonata emozionante! Ale potrà godersi questa esperienza insieme al fratellino Richi, a mamma Ilaria e babbo Daniele e non sta nella pelle. Dopo tante difficoltà finalmente una giornata tutti insieme da ricordare. Grazie davvero di cuore”.

Appena Alessandro potrà dunque è atteso a Trigoria per un pomeriggio speciale. Proprio Ale che da appassionato di calcio milita nelle file dalla Vigorina, dove i suoi piccoli amici lo attendono con ansia. Un gesto di solidarietà che ricorda quello avvenuto per Chanel Bocconi, la piccola senigalliese affetta da una grave patologia, che aveva incontrato Francesco Totti, all'epoca capitano della Roma, dopo una partita in casa. Ora anche per Ale un momento di svago e di festa, dopo mesi di grande sofferenza ma anche di grande speranza. Alessandro è stato sottoposto ad un trapianto, grazie alla compatibilità con il papà. Con le dovute cautele le sue condizioni stanno migliorando ma le terapie cui viene sottoposto sono molto debilitanti. Tutta Senigallia tifa per Ale e tutti aspettano il suo rientro a casa da vincitore.



Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2018 alle 14:28 sul giornale del 22 agosto 2018 - 3348 letture