Controlli di Ferragosto: arrestata ricercata croata, 40enne trovato al volante completamente ubriaco

16/08/2018 - Durante il periodo di Ferragosto il personale del Commissariato di Polizia di Senigallia, coordinato dal vice questore aggiunto Agostino LIcari, è stato impegnato in mirati e rafforzati servizi di controllo del territorio che hanno consentito di identificare diversi soggetti pregiudicati presenti ma anche di intervenire nel corso della commissione di reati evitando peggiori conseguenze.

I controlli sono stati predisposti sia per garantire la massima sicurezza durante il periodo festivo ma anche per contrastare gli episodi di furti, specie in appartamenti, verificatisi negli ultimi giorni sul territorio di Senigallia. Molteplici sono stati gli ambiti in cui gli agenti di Polizia sono stati chiamati ad intervenire. In primo luogo sono stati predisposti diversi posti di controllo nei luoghi frequentati da bagnanti e turisti e nel corso di uno di questi servizi, a Marzocca sul lungomare da Vinci, gli agenti hanno notato transitare due camper con targa straniere, in particolare della Croazia, e hanno deciso di intimare l’alt e sottoporli a verifiche.

Gli agenti hanno identificato i soggetti e controllato il veicolo. Nel corso degli accertamenti è risultato che gli occupanti avevano diversi precedenti per reati contro il patrimonio ed in particolare una donna risultava aver fornito decine di nomi nel corso dei vari controlli di Polizia cui era stata sottoposta. I poliziotti dunque hanno deciso di approfondire le verifiche e conducevano la donna in Commissariato. Qui gli agenti, oltre ad accertare i numerosi precedenti per furto di cui la donna si era resa responsabile in diverse zone d’Italia, hanno verificato che in capo alla stessa pendevano addirittura due ordini di cattura emessi rispettivamente dalla Procura della Repubblica di Bologna e di Foligno. Infatti, di seguito ad alcune condanne inflittele da quei Tribunali la donna risultava essere ricercata in tutta Italia perché doveva scontare una pena complessiva pari ad oltre 5 anni. Dopo gli atti di rito, la donna D.S., di 30 anni, di origine croata ed in Italia domiciliata in Veneto, è stata condotta presso il carcere di Pesaro per scontare il lungo periodo di carcerazione.

Sempre nel corso dei controlli serali, su segnalazione di un agente della Polizia Stradale libero dal servizio, personale della Squadra Volante, lungo l'Arceviese, ha intimato l’alt ad un veicolo che procedeva in modo incerto. A bordo dell’auto è stato rintracciato un uomo , S. G. di 40 anni 40, originario del napoletano, attualmente presente a Senigallia per vacanza. Lo stesso fin da subito presentava i sintomi dell’ebbrezza alcolica, infatti, parlava in modo sconnesso e si muoveva con difficoltà. Gli agenti lo hanno sottoposto all’alcoltest e di seguito alla prima prova alcolemica è stato trovato con tasso superiore a 1,5 g\l. Pertanto all’uomo è stata ritirata la patente di guida ed è stato denunciato per guida in stato d’ebbrezza.

Nel corso degli altri controlli effettuati, gli agenti hanno elevevato 8 diverse sanzioni per violazioni al codice della strada tra cui la mancata copertura assicurativa o revisione del veicolo, con conseguente sequestro del veicolo interessato, o per comportamenti pericolosi o non corretti alla guida.





Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2018 alle 15:07 sul giornale del 17 agosto 2018 - 1605 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXxP





logoEV