Giro di vite in tutto l'entroterra contro i furti: ritrovati fucili e pistole rubati a Senigallia e Ostra Vetere

14/08/2018 - Un servizio a largo raggio con vari posti di blocco è stato eseguito nella notte tra lunedì e martedì dai Carabinieri di Senigallia, coordinati dal maggiore Cleto Bucci, nella zona compresa tra Castelleone di Suasa, Corinaldo e Monterado, al fine di intercettare i ladri che nei giorni scorsi si sono resi responsabili di scorribande soprattutto a Corinaldo e Ostra Vetere dove sono stati rubati anche dei fucili.

Otto le pattuglie impegnate dalle 20:00 alle 02:00, per un totale di 20 militari, che hanno integrato l’ordinario dispositivo dispiegato sul territorio della Compagnia, mediante una capillare attività di controllo sulle principali arterie d’ingresso e di uscita dai centri cittadini, maggiormente colpiti dal fenomeno. Posti di blocco, sono stati eseguiti a Castelleone di Suasa, lungo la provinciale Val Cesano in località Pian Volpello, lungo la provinciale Corinaldese in località San Francesco, a Ostra Vetere, lungo l'Arceviese in località Pongelli, a Corinaldo in località Nevola ed in via Olmigrandi, a Monterado lungo la “Pergolese” a Ponterio.

I dati derivanti dai controlli effettuati in senso generale sul piano della sicurezza hanno evidenziato: 153 persone identificate e controllate in banca dati, 121 veicoli controllati ed ispezionati; 14 contravvenzioni elevate al codice della strada. Ad un automobilista di 35 anni, proveniente dalla provincia di Rimini, controllato lungo la Pergolese, è stata contestata la violazione al codice della strada per essersi messo alla guida di una Fiat Punto, senza patente di guida perché revocata. Oltre alla sanzione ridotta di 5.000 euro è stato applicato il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

Nel corso dei controlli, è stato rintracciato un 40enne, originario del Marocco, residente a Senigallia, nei cui confronti pendeva un provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona. L’uomo dovrà scontare 2 mesi di arresto, in regime di detenzione domiciliare presso la propria abitazione, poiché è stato condannato con sentenza irrevocabile per il reato di rifiuto di accertamento dello stato di ebbrezza, commesso a Senigallia nel 2009.

Nel corso del servizio, in un fondo rustico attiguo ad un casolare in via Montirano a Ostra, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno rinvenuto un armadio metallico scassinato contenente 5 fucili. La refurtiva proveniva dal furto commesso il 9 agosto in un’abitazione di Ostra Vetere. Lunedì mattina a Fano, in un campo nei pressi dell’aeroporto civile, invece, è stata recuperata una piccola cassaforte trafugata domenica scorsa in un’abitazione di Senigallia contenente 2 fucili ed 1 pistola. Tutte le armi, regolarmente denunciate, sono state restituite ai legittimi proprietari.





Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2018 alle 15:54 sul giornale del 16 agosto 2018 - 4367 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, ostra vetere, giulia mancinelli, ostra, corinaldo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXwA





logoEV