L'Altra Senigallia: da Xmasters, Triathlon, Summer Jamboree benefici per tutta la città. logico dividere anche i disagi

Senigallia 27/07/2018 - Polemiche dopo la gara di Triathlon a cui neanche i lettori di Vivere Senigallia si sono sottratti. I cittadini infatti si sono divisi tra favorevoli e contrari alle manifestazioni di grande richiamo come il Summer Jamboree e Xmasters.

Io credo che da questi eventi ne tragga beneficio l’intera città e non, come affermato da alcuni, solo ristoratori ed albergatori.

Oltre al ritorno in termini d’immagine c’è da sottolineare che un incremento d’afflusso turistico si ripercuote positivamente in termini economici ad esempio anche sul commercio.

Un commercio in buona salute a sua volta genera lavoro tra commercialisti, artigiani locali per lavori di manutenzione o ammodernamento, pubblicitari e via di questo passo.

Attività queste che a loro volta potrebbero assumere giovani del luogo.

Turismo quindi volano dell’economia cittadina.

Circolano ancora falsi convincimenti che tutto ciò non riguardi impiegati statali o comunali; uno studio ha invece evidenziato che laddove c’è lavoro cresce la popolazione con conseguente incremento di posti di lavoro per insegnanti, dipendenti di pubbliche amministrazioni ecc. ecc..

Dove non c’è lavoro c’è spopolamento con conseguente chiusura di scuole, trasferimenti di personale e riduzione degli organici.

Mi trovano invece d’accordo le critiche che riguardano alcuni aspetti dell’organizzazione.

Se di questi eventi ne beneficia tutta la città, sarebbe logico che i disagi che ne derivano venissero ripartiti su tutti i cittadini.

Non si capisce perché debba essere sempre la spiaggia antistante Cesanella ad ospitare Xmasters e la Festa Hawaiana. Tra manifestazioni, montaggio e smontaggio attrezzature e palchi vari per circa un mese l’arenile non è fruibile dai residenti che devono caricarsi lettini e sdraio e portarli altrove.

Residenti che devono anche sopportare musica in ore notturne, schiamazzi fino alle prime ore dell’alba (la notte tra il 20 ed il 21 luglio, gruppi di ragazzi vocianti fino alle 4.30 del mattino) e parcheggi selvaggi.

Bene sarebbe invece cambiare sito ogni anno o, in alternativa, spostare il tutto 500/800 metri più a nord. La spiaggia è ugualmente ampia e non c’è un intero quartiere a ridosso della stessa.


da Ettore Coen
laltrasenigallia@viveresenigallia.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2018 alle 12:52 sul giornale del 28 luglio 2018 - 3100 letture

In questo articolo si parla di economia, ettore coen

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aW2x

Leggi gli altri articoli della rubrica L'altra Senigallia





logoEV