statistiche accessi

Venerdì 27 luglio appuntamento con il Gala di beneficenza al teatro La Fenice

2' di lettura Senigallia 25/07/2018 - Torna per il quinto anno consecutivo Danzamare Senigallia, lo stage formativo promosso dalla Scuola Danza in Scena di Senigallia con ragazzi provenienti da tutta Italia e da alcuni paesi europei.

Le lezioni, iniziate lunedì scorso, si stanno svolgendo al teatro La Fenice e riguardano la danza classica e modern e la tecnica posturale con la partecipazione di circa 180 giovani al giorno. Di grande prestigio il corpo docente, che vede la presenza di Vera Karpenko, Paolo Podini, Letizia Fabbrucci, Antonella Stroppa, Eliana Grasso e Ilaria Baleani, tutti provenienti dalla Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala di Milano, e di Christopher Huggins, coreografo dell'Alvin Ailey American Dance Theater di New York.

Danzamare si concluderà con il consueto Gala di beneficenza, in programma venerdì 27 luglio al teatro La Fenice, durante il quale si esibiranno i partecipanti allo stage, con le scuole e le compagnie emergenti. Come sempre, tutto il ricavato della settimana e dell’ultimo spettacolo sarà devoluto all’Aos, in ricordo di Maria Luisa Roncucci, prematuramente scomparsa a soli 36 anni. I biglietti sono acquistabili all’ingresso artisti del teatro La Fenice (via Pisacane) o la sera stessa dello spettacolo alla biglietteria. Costo del biglietto 10 euro (posto unico).

“Siamo molto contenti del risultato raggiunto – afferma Alessia Primavera di Danza in Scena – anche perché siamo riusciti a creare un evento di alta qualità, che ha raccolto l’adesione di tanti giovani e giovanissimi. Anche quest’anno, ricorderemo Maria Luisa Roncucci dedicandole il Gala di venerdì, il cui incasso sarà interamente devoluto ai nostri amici dell’Aos. Un sentito ringraziamento va al Comune di Senigallia per averci messo a disposizione il teatro La Fenice”.

“Danzamare – sostiene il sindaco Maurizio Mangialardi – è un evento cui teniamo molto, perché valorizza l’impegno, la passione e l’amore per la danza di Alessia e di tanti giovani provenienti da tutta Italia, sostiene un’importante realtà del nostro volontariato come l’Aos, ci permette di ricordare come merita la persona di Maria Luisa Roncucci, e parla lo stesso nostro linguaggio sull’idea di città, quello per cui la bellezza deve prevalere su tutto”. “Un ringraziamento particolare – conclude il consigliere delegato Lorenzo Beccaceci – lo voglio rivolgere ad Alessia per questa importante occasione offerta a tutta la nostra città e per aver dimostrato in questi anni che quando le cose di fanno bene, con professionalità e dedizione, ogni risultato è possibile”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2018 alle 15:40 sul giornale del 26 luglio 2018 - 782 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aWXn





logoEV
logoEV
logoEV