Grande successo per Demanio Marittimo.Km-278

3' di lettura Senigallia 24/07/2018 - L’ottava edizione di Demanio Marittimo.Km-278, a cura di Cristiana Colli e Pippo Ciorra, promossa dalla rivista MAPPE, Gagliardini Editore – direttore editoriale Cristiano Toraldo di Francia - con la collaborazione del MAXXI, Museo delle Arti del XXI secolo, del Comune di Senigallia, della Regione Marche e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni e associazioni culturali nazionali e internazionali, si è conclusa al sorgere del sole, sabato 21 luglio.

Attorno al palco etereo e immacolato di UNNAMED, all’alba, lo “spazio rituale” interpretato da Andrea Anastasio, Roberto Paci Dalò e Alessandro Sciarroni e curato da Davide Quadrio, si è raccolto un pubblico incantato e ipnotizzato da suoni gesti e vibrazioni emozionanti. Le suggestive performance di Roberto Paci Dalò e Alessandro Sciarroni hanno chiuso la lunga notte iniziata al tramonto del 20 luglio sulla spiaggia di Marzocca di Senigallia. Attorno al tema Coexistence si sono riuniti protagonisti dell’architettura, dell’arte e di tutte le espressioni del mondo del progetto di fronte a un pubblico sempre più numeroso, a testimonianza della rete sempre più ampia della manifestazione e della sua capacità di tradursi in una progettualità che continua oltre le 12 ore dell’evento. Questa edizione infatti ha scelto di espandersi a pochi chilometri da Demanio Marittimo, sul lungomare di Marina di Montemarciano.

Per questo luogo l’artista internazionale Sislej Xhafa ha concepito obbobobbobo dul peshku, un’installazione sonora ispirata al litorale adriatico, al suo paesaggio dai segni molteplici, da quelli orizzontali delle direttrici infrastrutturali che accompagnano la sequenza ininterrotta di comunità caratterizzate dallo sviluppo turistico e dall’edificazione densa, a quelli sonori che mescolano natura cultura e mobilità. L’installazione site-specific, che ha inaugurato sabato 21 luglio, proseguirà fino al 28 luglio, 24 ore su 24. Sislej Xhafa ha colto lo spirito del luogo e lo ha connesso allo spirito del tempo, in un ideale dialogo tra comunità, tra l’Adriatico e il Kosovo. Scrive la curatrice Cristiana Colli: “Il treno, che corre parallelo alla linea del mare, disegna paesaggi, accessi, possibilità, limiti, appartenenze temporanee. Disegna l’incanto e la necessità, sfiora l’acqua salata, entra nella terra, incontra la SS16, osserva l’A14, cammina sugli scogli, verso Sud, il Mediterraneo.

E guarda a Oriente. Monumento in transito che taglia e ricuce, include, accoglie, connette introduce e accompagna - persone, comunità, forme, esistenze. L’applauso, che chiede corpo empatia e desiderio, partecipazione, vicinanza. E la conoscenza delle mani. Monumento sonoro che trasforma i contesti, attiva le energie, risuona nello spazio, crea comunità, condivisione, consenso e dissenso, ironia sprezzatura, sudditanza. Il treno e l’applauso, opere aperte.” L’installazione, in collaborazione con il Ministero della Cultura del Kosovo, la Galleria Nazionale del Kosovo di Prishtina, la Municipalità di Peja, l’Università Politecnica delle Marche, Galleria Continua e con il patrocinio del Comune di Montemarciano, è resa possibile dallo sviluppo tecnologico di un software realizzato in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche – Facoltà di Ingegneria dell’Informazione.

Da Demanio Marittimo è partito inoltre il grande laboratorio internazionale e transdisciplinare “Housing the Human”, che invita architetti, designer, artisti a lavorare insieme sul ruolo che il “progetto” può dare alla coesistenza tra individui e comunità nello spazio contemporaneo. La ricerca, a cura di Freo Majer (Forecast, Berlin), Josephine Michau (Copenhagen Architecture Festival), Jan Boelen (4th Istanbul Design Biennial) e Pippo Ciorra (MAXXI, Demanio Marittimo.Km-278), porterà alla realizzazione di 5 prototipi che saranno presentati a Copenaghen e a Berlino nel corso del 2019, e quindi alla prossima edizione di Demanio Marittimo.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2018 alle 17:08 sul giornale del 25 luglio 2018 - 542 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Demanio Marittimo KM-278

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWVs





logoEV
logoEV