Serra de' Conti: i conti pubblici nel consuntivo 2017

serra de conti 21/05/2018 - Dall'analisi della contabilità si riesce a capire come va un'azienda e anche per le amministrazioni è un pò la stessa cosa. Certo i numeri annoiano un pò! Per questo, nelle righe che seguono, cercheremo di fornire alcune informazioni utili anche ai meno esperti, estratte dal consuntivo 2017 approvato dalla Giunta il 23 aprile.

Se volessimo paragonare il Comune ad un'impresa privata, potremmo dire che il "fatturato" è di circa 4.300.000 euro, per l'intera attività svolta, cioè: servizi comunali, gestione dei rifiuti, sostegno alle famiglie, manutenzioni varie, oneri finanziari, manifestazioni pubbliche, contributi alle associazioni, spesa del personale, ecc.. Quindi una dimensione comparabile ad una media azienda, con n. 14 dipendenti i quali hanno un costo complessivo di 700.000 euro, relativamente stabile da diversi anni. Il numero dei cittadini residenti aumenta, lievemente ma costantemente, dagli anni '60 e la popolazione ha raggiunto le 3.770 unità, abbiamo cioè un dipendente ogni 270 abitanti mentre circa 20 anni fà, quindi effettivamente nel secolo scorso, avevamo un dipendente ogni 150 abitanti. Sul fronte delle entrate, i trasferimenti statali e regionali, hanno registrato una costante diminuzione. Ad esempio i trasferimenti statali nel 2010 ammontavano a circa 942 mila euro mentre nel 2017 si sono attestati a circa 562 mila euro.

Inoltre, un dato molto significativo riguarda i c.d. permessi di costruire (oneri di urbanizzazione) che si sono ridotti a soli 30.000 euro nell'anno passato, dai circa 200 mila del 2008. Ciò conferma chiaramente la crisi del settore edilizio, della quale abbiamo purtroppo testimonianza quotidiana. Naturalmente, per mantenere l'attuale livello dei servizi, sono state ridotte molte spese. Solo per fare degli esempi, gli oneri finanziari sono stati ridotti da 232.000 euro nel 2015 a 203.000 nel 2017, l'indice di indebitamento è stato abbassato da 3,77 nel 2015 a 2,86 nel 2017 e abbiamo recuperato l'evasione tributaria per 86.000 euro nell'annualità passata. Un discorso specifico merita l'avanzo di amministrazione che, dai 638.000 euro del 2016, passa a 704.500 euro nel 2017, dei quali 410.500 euro accantonati secondo i principi della nuova contabilità e ulteriori 217.700 soggetti ad altri vincoli normativi, quindi soltanto 76.300 effettivamente disponibili per investimenti. Una normativa che riteniamo assurda, come abbiamo più volte ribadito, specialmente in un momento storico in cui il rilancio degli investimenti (es. per la viabilità o altre opere pubbliche) è da ritenere fondamentale per la ripresa dello sviluppo.

Il consuntivo 2017 è pubblicato sul sito web del Comune, quindi ciascun cittadino potrà approfondire come meglio crede. Dobbiamo tuttavia rilevare che gli stringenti vincoli e principi contabili, imposti ai Comuni dal nostro ordinamento, necessitano di una rivisitazione soprattutto in considerazione del fatto che gli investimenti degli Enti Locali potrebbero veramente rilanciare l'economia del Paese, sopratutto se "qualitativi e orientati alla crescita" come ci suggeriscono molti economisti. Dai dati sopra riportati non è difficile intuire che a Serra de' Conti potremmo spendere in questa direzione almeno 300/400.000 euro, pur mantenendo un sano e prudente equilibrio contabile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2018 alle 16:40 sul giornale del 22 maggio 2018 - 503 letture

In questo articolo si parla di politica, serra de' conti, Comune di Serra de' Conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUM3





logoEV