Aperture festive: cosa ne pensano i senigalliesi?

2' di lettura Senigallia 07/05/2018 - A seguito delle polemiche dei giorni scorsi dovute dal fatto che alcuni esercizi commerciali sono rimasti aperti in concomitanza del 25 aprile e primo maggio, ho voluto condurre un piccolo sondaggio tra amici e conoscenti sull’opportunità che i negozi siano aperti nei giorni festivi.

Premetto che sono consapevole che un sondaggio andrebbe fatto con un campione rappresentativo delle diverse componenti della società, sia per grado di istruzione, mansioni lavorative, età, collocazione geografica, sesso, ecc. ecc. ma ho voluto sondare comunque l’opinione dei senigalliesi su questa tematica.

Purtroppo anche numericamente non ho potuto intervistare un numero tale di persone che possano dare al sondaggio validità scientifica ma il dato emerso fa comunque riflettere.

Ho chiesto l’opinione a 80 persone, 48 donne e 32 uomini in età compresa tra i 18 e 82 anni.

Contrari all’apertura 62 e quindi il 77,51%, favorevoli 18 e quindi il 22,49%.

Ovviamente le risposte non sono sempre state un si o un no ma molti hanno motivato la propria scelta anche con dei distinguo: tra i contrari alle aperture nei giorni festivi molti hanno dichiarato che comunque è comodo avere i negozi sempre aperti benché non lo ritenessero giusto per i lavoratori soprattutto quelli con famiglia.

Pochi hanno evidenziato che un aumento dei giorni di apertura non favorisce certo un aumento dei consumi ma contribuisce ad aumentare le spese di gestione.

Quasi tutti i contrari hanno comunque dichiarato che essendo Senigallia una località turistica sono favorevoli alle aperture domenicali nel periodo estivo.

Nessuno si è posto il problema che un orario non stop, 7 giorni su 7 porterà inevitabilmente alla scomparsa dei piccoli negozi a conduzione familiare.

Come dicevo poc’anzi l’argomentazione principale è stata la tutela dei lavoratori impiegati negli esercizi commerciali.

Dovendo quindi rispondere con un favorevole o contrario, l’80% circa dei senigalliesi si è dichiarato contrario (forse anche perché politically correct?).

Tra i favorevoli l’opinione più diffusa è stata che molte categorie di lavoratori non riposano i giorni festivi come ad esempio medici, infermieri, poliziotti, ferrovieri ecc. (anche se a mio parere non si può scegliere quando ammalarsi ma si può benissimo scegliere quando andare a fare la spesa).

Ribadisco di essere consapevole che un sondaggio fatto in questi termini non può riflettere l’opinione di tutti i cittadini ma, percentuali del 77.5% contro un 22,5% sono comunque indicative.


da Ettore Coen
laltrasenigallia@viveresenigallia.it





Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2018 alle 13:19 sul giornale del 08 maggio 2018 - 2828 letture

In questo articolo si parla di attualità, ettore coen, articolo e piace a alk

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUg7

Leggi gli altri articoli della rubrica L'altra Senigallia