Incendio del bus: l'Ipsia pronto a chiedere il risarcimento danni all'agenzia viaggi

21/04/2018 - Saranno le indagini degli inquirenti di Savona, sulle basi dei rilievi svolti dai vigili del Fuoco sui resti carbonizzati dell'autobus della ASD Tour di Campobasso ad accertare le cause che hanno provocato il devastante rogo.

Il pullman noleggiato dall'Agenzia Viaggi Paideia Tour di Porto San Giorgio era nuovo. Aveva poco più di un anno di vita e, come dimostrato dalla documentazione fornita dalla ditta in fase di partecipazione al bando emesso dalla scuola, aveva tutte le certificazioni necessarie a norma di legge. Nei mesi scorsi infatti l'Ipsia, come previsto dalla normativa, aveva aperto un bando per l'organizzazione della gita scolastica. Ad aggiudicarsi il bando era stata l'agenzia viaggi di Porto San Giorno, che organizza gita e noleggia anche autobus.

L'agenzia viaggi, a sua volta, si era rivolta alla ASD Tour di Campobasso per il noleggio del pullman, che faceva parte del pacchetto vacanza. Qualcosa però non ha funzionato come doveva. Secondo una prima ipotesi le fiamme potrebbero aver avuto origine da un guasto meccanico ma solo i referti degli inquirenti liguri potranno accertarlo. Nel frattempo la dirigente dell'Ipsia si dice pronta a chiedere un risarcimento danni per tutti gli studenti e i professori.

“Certamente l’Istituzione Scolastica provvederà a richiedere all’Agenzia i dovuti risarcimenti per i danni materiali eventualmente subiti dai partecipanti” -ha annunciato la preside Nicolosi.





Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2018 alle 00:18 sul giornale del 23 aprile 2018 - 4226 letture

In questo articolo si parla di arcevia, cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTO7





logoEV