x

Rebecchini: "Invitiamo Papa Francesco a Senigallia". Mangialardi, "Perchè no"

1' di lettura Senigallia 10/04/2018 - Papa Francesco mette d'accordo maggioranza e opposizione. La proposta del consigliere dell'Unione Civica Luigi Rebecchini piace al sindaco Mangialardi che dà il via libera alle procedure per contattare il Santo Padre.

Il consigliere Rebecchini ha infatti avanzato una proposta alquanto singolare: quella di invitare in città papa Francesco. Due gli spunti che renderebbero l'evento propizio: Pio IX e Santa Maria Goretti.

“Non la prenda come una boutade sindaco -ha detto Rebecchini- ma ci sono concomitanze che danno senso ad una visita del Santo Padre. Penso alla beatificazione di Papa Pio IX, con una messa magari celebrata nella restaurata piazza del Duomo. In tema di violenza sulle donne poi si potrebbe suggerire anche una visita alla casa natale di Santa Maria Goretti a Corinaldo -ha detto Rebecchini- per questo suggerisco di invitare formalmente papa Francesco a Senigallia".

Una proposta che è piaciuta al sindaco Maurizio Mangialardi. "Sono contento che una proposta di questo tipo venga proprio da Rebecchini e sono ancora più contento che il restauro di piazza Garibaldi venga legato a Pio IX e al Duomo, superando quelle sterili polemiche oggi dimenticate (il riferimento è alla polemica che ci fu sugli stemmi papali in una piazza intitolata all'eroe del Risorgimento Giuspepe Garibaldi ndr). Mi faccio carico di rilanciare questa iniziativa, anche attraverso i nostri canali -ha concluso il sindaco- anche se sarà difficile che il Papa accetti, sia per questioni di impegni e che di sicurezza, ma non poniamoci limiti”.






Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2018 alle 06:42 sul giornale del 11 aprile 2018 - 2795 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aTqT





logoEV
logoEV
logoEV