Il Perticari incontra lo scienziato Guido Emilio Tonelli

26/03/2018 - Lo scienziato Guido Emilio Tonelli, protagonista al CERN di Ginevra della scoperta sperimentale del bosone di Higgs, mercoledì 28 marzo, alle ore 17.00, presenterà la relazione "La strana nascita dello spazio e del tempo" al ciclo di conferenze e corso di formazione per docenti "Letture&Vedute. Perticari, Città e Cultura", promosso dal Liceo Classico "Giulio Perticari di Senigallia".

In un istante durato appena un centesimo di miliardesimo di secondo dopo il Big Bang, una leggerissima preferenza del bosone di Higgs per la materia, anziché per l'antimateria, ha determinato il mondo che abbiamo sotto gli occhi e che avrebbe potuto restare pura energia. Ecco il minuscolo difetto, la sottile imperfezione da cui è nato tutto. Un'anomalia che dà origine ad un universo che può evolvere per miliardi di anni. Se tutto nasce da lì, dobbiamo capire in ogni dettaglio quel momento cruciale, ricostruirlo fotogramma per fotogramma, al rallentatore e da diverse angolature. Per questo al Cern di Ginevra è stato realizzato LHC, l'acceleratore di particelle più potente del mondo, il posto più simile al primo istante di vita dell'universo che l'uomo sia stato in grado di costruire.

Per questo da anni i migliori fisici del mondo lavorano giorno e notte, ai quattro angoli del pianeta. Guido Emilio Tonelli Nato nel 1950 a Casola in Lunigiana (Massa Carrara), il professor Guido Emilio Tonelli si è laureato con lode presso l'Università di Pisa nel 1975, presso la quale è stato in seguito incaricato quale ricercatore e poi professore ordinario dal 1999 di Fisica generale. Nel corso degli anni l'attività di ricerca del professor Tonelli si è incentrata sulla fisica sperimentale delle alte energie nei due maggiori laboratori internazionali di fisica delle particelle: il FermiLab di Chicago e il CERN di Ginevra, presso il quale ha partecipato al disegno, alla realizzazione e alla messa in opera dell'esperimento CMS-Compact Muon Solenoid al Large Hadron Collider del CERN, il più potente acceleratore di particelle mai realizzato. Le verifiche sperimentali che ne sono derivate hanno compreso la scoperta del bosone di Higgs, le ricerche del Modello Standard e quelle relative al costituente fondamentale della materia oscura .

Nel biennio 2010-2011,il professor Tonelli è stato nominato portavoce della Collaborazione CMS, costituita da circa tremila fisici diogni nazionalità. Iportavoce degli esperimenti,tra cui il professor Tonell , sono stati insigniti con diversi riconoscimentiscientifici per aver guidato le collaborazioni che hanno portato a questitraguardi scientifici. a scoperta delbosone di Higgs da parte diATLAS e CMS ha determinato nel2013l'assegnazione del Premio Nobel per la Fisica aifisici Englert e Higgs che ne avevano predetto l'esistenza. Il professor Tonelli è autore dioltre 800 articoliscientifici che contano un totale di 70mila citazioni; in particolarel'a rticolo che riporta la scoperta del bosone di Higgs ha ricevuto più di cinquemila citazioniin meno di cinque anni. Nel 2017 si è aggiudicato il Premio Galileo 2017 per la divulgazione scientifica, con il libro "La nascita imperfetta delle cose",Rizzoli2016.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2018 alle 17:36 sul giornale del 27 marzo 2018 - 505 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, Liceo classico G. Perticari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aS4E





logoEV