contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fondo per i farmaci oncologici innovativi: Volpini, "Marche all'avanguardia in ambito oncologico"

3' di lettura
1502

da Gruppo Consiliare PD Marche


fabrizio volpini
Farmaci oncologici innovativi, la legge di Bilancio 2017 ha istituito un fondo di 500 milioni per il loro acquisto e le Marche sono la prima Regione che, dopo il decreto della Conferenza-Stato regioni del 21 dicembre 2017, ha riunito i principali attori della Sanità per discutere sul tema.

Si è svolta lunedì pomeriggio alla Sala degli Specchi del Palazzo Li-Madou della Regione Marche una tavola rotonda dal titolo “I fondi per i farmaci oncologici innovativi: stato dell’arte e prospettive future”. Intorno al tavolo i protagonisti della sanità regionale: la IV commissione consiliare, le direzioni delle aziende ospedaliere e dell’ASUR, la direzione e il servizio farmaceutico dell’Agenzia Regionale Sanitaria, l’Università Politecnica delle Marche e le direzioni delle farmacie ospedaliere.

Innovazioni come l'immuno-oncologia rendono concreta la possibilità di cronicizzare alcune neoplasie anche molto aggressive ed in fase avanzata. L'impatto economico dell'innovazione ha portato un incremento sensibile della spesa farmaceutica e con la legge di Bilancio del 2017 è stato istituito un fondo di 500 milioni di euro destinato all’acquisto dei farmaci oncologici innovativi. E le Marche sono in prima linea sul tema. «Siamo all’avanguardia in ambito oncologico: abbiamo garantito in tempi brevissimi l’accesso ai farmaci oncologici innovativi e sviluppato un network tra gli oncologi e le associazioni pazienti che è stato recentemente premiato a Montecitorio come best practice nella presa in carico del paziente oncologico – dichiara Fabrizio Volpini, presidente della IV Commissione consiliare permanente Sanità e Politiche Sociali –. Con il fondo per i farmaci oncologici innovativi possiamo vincere la sfida della sostenibilità e garantire ai pazienti accesso all’innovazione. Riteniamo che le risorse stanziate per il 2017 siano sufficienti a garantire le spese sostenute dalle aziende ospedaliere e dall’ASUR». Su come queste risorse saranno vincolate all’utilizzo dei farmaci oncologici innovativi, Volpini ha chiarito: «Garantito l’accesso al fondo, dobbiamo fare in modo che i pazienti accedano alle migliori cure disponibili».

Il direttore denerale degli Ospedali riuniti di Ancona, Michele Caporossi ha ribadito: «Bisogna investire con un approccio lean thinking, siamo convinti che per garantire la sostenibilità bisogna investire in innovazione, è importante che le risorse siano destinate alle aziende sanitarie, e vincolare il fondo alla spesa dei farmaci oncologici innovativi garantendo al paziente l’accesso all’innovazione».

Alla tavola rotonda è intervenuta la professoressa Rossana Berardi, direttrice della Clinica oncologica dell’Università Politecnica delle Marche. «Con il fondo possiamo assicurare tempestivamente ai nostri pazienti i migliori trattamenti – ha affermato –, recuperando risorse attraverso i sistemi amministrativi e la collaborazione di tutti, si potrebbero realizzare progetti finalizzati alla presa in carico del paziente e allo sviluppo della rete oncologica». Inoltre guardando al 2018, Berardi ha sottolineato: «Bisogna adeguare il fondo alle nuove sfide che l’innovazione offrirà nel 2018, rafforzando l’alleanza tra oncologi, governo e istituzioni per dare una risposta concreta alle richieste dei pazienti oncologici marchigiani».

In attesa che venga definito il processo di ripartizione regionale del fondo per i farmaci oncologici innovativi, i partecipanti alla tavola rotonda hanno siglato un documento di intenti e nei prossimi mesi continueranno a lavorare insieme per costruire una alleanza per vincere la sfida della sostenibilità nel garantire l’accesso all’innovazione per i pazienti oncologici.



fabrizio volpini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2018 alle 11:10 sul giornale del 07 febbraio 2018 - 1502 letture