Simone Riccioni e Michele Massa fanno il bis: incontro anche con i ragazzi di Trecastelli

15/01/2018 - Appena due mesi dopo l’entusiasmante incontro degli alunni della scuola “Menchetti” di Ostra con gli attori Simone Riccioni e Michele Massa, al cinema Gabbiano di Senigallia, sabato 13 gennaio è stata la volta degli alunni della scuola secondaria di I° di Trecastelli.

Quasi centonovanta alunni accompagnati dai docenti, dopo aver assistito alla proiezione del film “Tiro libero, hanno accolto con grida di gioia e forti applausi i due attori che per un’ora abbondante hanno incontrato i ragazzi e hanno messo in campo tutta la loro simpatia e dinamicità nel raccontare particolari del film e nel raccontarsi rispondendo a tante domande sorte spontaneamente dalla platea anche in merito alla loro esperienza di vita reale. Il film “Tiro libero” narra una bella storia, molto attuale e vicina ai giovani, soprattutto molto interessante per questo pubblico di ragazzi che ha già lavorato nei mesi scorsi sui banchi di scuola sul progetto “Diversamente uguali…ugualmente diversi, l’inclusione non è una teoria!” trattando i temi della disabilità, del pregiudizio, del bullismo che nasce dall’ignoranza di chi, vigliaccamente, giudica gli altri in base ad una presunzione di superiorità, per nascondere, in realtà, la propria debolezza.

Così il protagonista del film, Dario (interpretato da Simone Riccioni), forte della felice situazione economica della sua famiglia, sicuro di sé, della sua bellezza e prestanza atletica, nonché della sua famiglia sempre pronta a difenderlo anche quando sbaglia, pensa di essere indistruttibile, quasi un dio, finché una malattia degenerativa e una condanna a tre mesi di lavori socialmente utili a contatto con dei ragazzi disabili lo porranno di fronte ad una realtà diversa, difficile da accettare, ma l’unica in grado di farlo riflettere veramente su cosa conta nella vita e di operare quel cambiamento che lo renderà una persona migliore e finalmente felice e soddisfatto di sé. Michele Massa nel film interpreta….se stesso! cioè uno dei ragazzi della squadra degli Amicuccioli, una squadra di basket su sedia a rotelle che nel film Dario dovrà allenare per il campionato.

Ma oltre ad essere un bravo attore, Michele è davvero un ragazzo fantastico: ha raccontato ai suoi coetanei in sala il motivo della sua disabilità con una spontaneità e serenità disarmanti; ha parlato dei tanti sport che pratica, dei suoi sogni per il futuro, dell’esperienza vissuta nel girare questo film e dei suoi gusti musicali e…. di tanto altro, rispondendo a un’infinità di domande che i ragazzi gli hanno rivolto come se parlassero ad un amico conosciuto da sempre! La stessa cosa ha fatto Simone: ha incantato e affascinato tutti (non solo gli alunni!) con la sua semplicità e simpatia, dimostrando una grande capacità relazionale verso giovani ai quali si è rivolto spiegando quanto sia importante per lui incontrare le persone, parlare con loro, dialogare e creare un rapporto che aiuti i ragazzi a riflettere su temi importanti per la vita.

E’ per questo che Simone non solo interpreta ma produce anche, alcuni suoi film, con l’obiettivo di svolgere un ruolo educativo nei confronti dei giovani che, a partire dal film visto, possano intraprendere un percorso di approfondimento e riflessione che li aiuti a crescere e maturare realizzando il sogno che ognuno ha per la propria vita, primo fra tutti essere felice! Ma Simone è un personaggio poliedrico e così ricco di inventiva che non solo produce film e li interpreta, ma pubblica anche libri come “Eccomi” di cui è l’autore e che narra la sua infanzia in Africa, dove è nato, e le sue scelte di vita fino ad approdare al cinema. Un altro libro molto interessante della stessa casa editrice Linfa è “Salvato da un maledetto destino”: la storia vera di Roberto Anteghini (scritta con Jonathan Arpetti) e della sua esperienza di vita nel baratro della droga, diventato uno spettacolo di danza, musica e recitazione, grazie alla bravura di un gruppo di giovani e adulti dell’Associazione G.O. Genitori Oggi onlus di Montegranaro (FM). Ma questa è un’altra storia…..da non perdere!!!!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2018 alle 10:08 sul giornale del 16 gennaio 2018 - 1696 letture

In questo articolo si parla di attualità, trecastelli, Barbara Lilli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQGZ





logoEV