Lutto nelle istituzioni: è morta a 66 anni l'ex presidente della Provincia Patrizia Casagrande Esposto

12/12/2017 - La politica perde una donna di grande carisma e una delle rappresentanti di maggior spicco delle istituzioni. E' morta a soli 66 anni l'ex presidente della Provincia Patrizia Casagrande Esposto.

La Casagrande da anni lottava contro un male che ha affrontato con tenacia e determinazione fino all'ultimo. Una lunga carriera politica nelle fila delle sinistra e confluita poi nel Partito Democratico, iniziata nel 1985 quando fu eletta consigliere comunale a Senigallia. Di lì l'ascesa che l'ha vista entrare nel 1994 nel consiglio provinciale e poi nel 1998 nella giunta dell'allora presidente Enzo Giancarli. Nel 2007 la Casagrande vince le elezioni provinciali e viene eletta presidente della Provincia. Il suo mandato in scadenza nel giugno 2012 fu prorogato di due anni in attesa dell'entrata in vigore della legge sul riordino delle Province. Nel 2009 fu anche eletta presidente dell'Upi Marche.

Per i Democratici di Sinistra prima e per il Partito Democratico poi è stata l'emblema del ruolo delle donne in politica. Negli anni della presidenza della Provincia, insieme all'allora sindaco Luana Angeloni e alla senatrice Silvana Amati, rappresenteva il "trio d'oro" senigalliese delle donne ai vertici delle istituzioni.

La notizia della scomparsa di Patrizia Casagrande, che lascia il marito Furio Durpetti e il figlio Alessandro, ha profondamente scosso non solo la comunità politica e istituzionale ma anche quella senigalliese. Patrizia era infatti amata e apprezzata per essere una donna non solo tenace ma anche determinata nel portare avanti le sue battaglie senza prevaricazioni.

La camera ardente è allestita nell'Ospedale di Senigallia. I funerali si terranno giovedì mattina alle 10 nella Chiesa del Portone.





Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2017 alle 14:12 sul giornale del 13 dicembre 2017 - 9161 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPMY

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici





logoEV