statistiche accessi

x

Convegno SBC sui vaccini, infuriano le polemiche, Silvestri contro Franchi "noto negazionista di HIV ed AIDS"

Guido Silvestri 3' di lettura Senigallia 02/11/2017 - Non sta mancando di suscitare polemiche l'incontro organizzato dalla lista Senigallia Bene Comune, con l'intento di fare chiarezza sulla questione dei vaccini, anche a fronte delle polemiche nate in merito, nell'ultimo consiglio comunale.

Il gruppo politico ha deciso di promuovere un incontro per approfondire la discussione, come si legge sulla pagina della lista. "Visto l'ampio dibattito creatosi sul tema sotto il profilo sanitario e giuridico, la nostra lista - in collaborazione con un gruppo di famiglie - ha ritenuto opportuno promuovere un'occasione di approfondimento."

A suscitare le polemiche, la presenza, tra i relatori di Fabio Franchi. Il controverso medico, ospite del convegno sui vaccini è infatti un negazionista di HIV ed AIDS. A far polemicamente notare la presenza stonata di Franchi, il luminare senigalliese Guido Silvestri.

"Mi hanno segnalato che si terrà nella mia Senigallia, un evento in cui e' stato invitato come relatore il signor Franchi Fabio, noto negazionista di HIV ed AIDS, che non risulta abbia mai abiurato queste idee, ora riciclato come “esperto critico/scettico” sulla utilita’ e sicurezza dei vaccini - scrive su Facebook Silvestri - questo signore e’ autore nel 1996 del libro “AIDS: la grande truffa” che sposa in pieno le tesi negazioniste, e poi ancora autore, nel 1998, dell’articolo: “IN SEARCH OF HIV. Analysis of the value of the tests used for 'HIV infection'”, in cui si concludeva che: “the existence of an entity that one can reasonably name “HIV virus” is not proved, as far as its proteins, its genome, its physical particle are concerned” ("l'esistenza di un'entità che si può ragionevolmente chiamare "virus HIV" non è dimostrata, per quanto riguarda le sue proteine, il suo genoma, la sua particella fisica"). Il tutto quando l’infezione da HIV e l’AIDS avevano gia’ fatto milioni e milioni di morti, provocando indicibili sofferenze all'umanita' intera.

Per tutti i Senigalliesi che di AIDS sono morti, e per tutti quelli che hanno dedicato la vita alla lotta contro questa malattia, vedere la nostra citta' ospitare un evento del genere con questo individuo come relatore e' veramente peggio di un calcio nei coglioni, peggio di uno sputo in faccia. Volete parlare di vaccini, fatelo, ma trovate qualcuno che non sia stato promotore di una ideologia di morte come il negazionismo dell'AIDS. Ve ne do dieci, cento, mille di nomi di persone da invitare, scettici e dubbiosi quanto volete, ma BASTA con il negazionismo dell'AIDS. Scusate la durezza, ma trovo una VERGOGNA che ancora nel 2017 si dia un pubblico pulpito ad una persona del genere, gia' portatore di idee che hanno sparso cosi' tanto dolore. Aiutatemi a dire NO a questa vergogna."

La polemica sollevata da Silvestri, ha avviato una lunga discussione social, e c'è chi si chiede se il convegno, previsto per venerdì 10 novembre presso un auditorium comunale, possa essere fermato.








Questo è un articolo pubblicato il 02-11-2017 alle 08:35 sul giornale del 03 novembre 2017 - 4766 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Guido Silvestri, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aOxt





logoEV
logoEV
logoEV