Corinaldo: il re del porno nella città del Giglio di Corinaldo, dove pende l'ago della bilancia?

17/10/2017 - Sulle prime ha fatto sorridere e stuzzicato la curisiosità dei lettori ma poi ragionandoci su la musica è cambiata. L'annuncio dell'arrivo a Corinaldo di Rocco Siffredi, il più famoso attore porno italiano, incoronerà Miss Strega 2017 durante la Festa di Halloween.

Abbiamo ricevuto alcune riflessioni, prevenuteci da parte di lettori e cittadini di Corinaldo, che invitano quanto meno ad una riflessione. Senza tirare in ballo la morale o la religione, e senza entrare nel merito della questione pornografica, in molto hanno notato la forte "stortura" tra la pubblicità e la risonanza mediatica legata alla presenza di Siffredi a Corinaldo e l'immagine di Corinaldo città vocata al turismo religioso. Una scelta quando meno di cattivo gusto per alcuni, un danno al lavoro svolto finora sul fronte del turismo per altri.

Ma non solo. Neanche a farlo apposta (o forse sì) Corinaldo, ha scelto di far convivere e inevitabilmente mettere a confronto, chi della pornografia e della sessualità estremizzata ne ha fatto la propria fortuna e chi è morta per difendere quella stessa sessualità. Due esempi la cui comparazione (obbligata dagli eventi) non sarebbe mai dovuta accadere per evitare inevitabili ridicolizzazioni e bruschi scivoloni. Su un piatto della bilancia l'attrazione mediatica per un evento che dura una sera, dall'altro un turismo religioso che potrebbe durare tutto l'anno. Da che parte penderà l'ago?





Questo è un editoriale pubblicato il 17-10-2017 alle 11:30 sul giornale del 18 ottobre 2017 - 4447 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, corinaldo, editoriale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN4D





logoEV