Una veduta a volo d’uccello della città di Senigallia nell’anno 1664 di Giorgio Forlani donata al Comune

1' di lettura Senigallia 04/12/2015 - Dopo la grande mostra che dal 3 gennaio all’8 febbraio scorso ha visto esposte nell’ex chiesa detta dei Cancelli di Senigallia l’esposizione di sessanta opere realizzate da Giorgio Forlani, incise su legno e pazientemente realizzate mediante lenti ottiche di diverse misure con la tecnica della pirografia solare, l’artista ha voluto donare al Comune di Senigallia uno dei suoi lavori incisi su legno di rovere delle dimensioni di 115 cm per 75 cm.

L’opera raffigura una veduta a volo d’uccello della città di Senigallia nell’anno 1664, fatta disegnare a quel tempo dall’allora castellano della città Zerbino Bonaventura.

“Voglio pubblicare ringraziare Giorgio Forlani – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – ed esprimergli la sincera riconoscenza mia e di tutta la città di Senigallia per questo suo nobile gesto”.

Nella sala della giunta, accompagnato dalla moglie Maria Francesca, Forlani ha illustrato al sindaco il significato dell’opera, la tecnica di esecuzione e ha condiviso la propria soddisfazione per il successo ottenuto dall’esposizione senigalliese.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2015 alle 15:07 sul giornale del 05 dicembre 2015 - 547 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ario