x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

La Penelope di Senigallia porta anche fortuna

2' di lettura
681
da Gianni Guerra

Penelope di Senigallia

Per puro caso, ho scoperto piacevolmente ed inaspettatamente che, molte persone, la fotografano con il cellulare e conservano la sua immagine sul display che portano sempre con sè.

Ogni volta che inviano o ricevono una chiamata o un sms, si ritrovano davanti agli occhi e nel cuore la sua immagine. Questo semplice gesto, ripetuto, come si sa, più volte ogni giorno, magari per vedere che ora è…li mette di buon umore e probabilmente, per molti, questo piccolo gesto è già un PORTA FORTUNA. Molti, MOLTISSIMI, incontrandomi, mi fermano per strada per mostrarmi il loro cellulare e…Penelope. Ad esempio, una “coppia” che mi ferma e conserva da anni la Penelope ( e NON l’hanno mai sostituita con un’altra) è proprio di Senigallia. Tutto questo non può che far piacere. La Penelope, da sola, senza mai l’aiuto di chi avrebbe “dovuto” darle una mano… (di questo ne riparleremo…! Tempo al tempo…!!!) è diventata famosa in mezzo mondo. La visitano su Internet dall’ Italia, Europa, Nord America e persino dall’ Asia. Sembra incredibile…!!!

Ormai ha OLTREPASSATO 2.000.000 di visitatori. (Un milione già 5 anni fa) (Le statistiche di “ARUBA” parlano molto chiaro). Grazie a questo stesso “giornale” OnLine, parlerò anche”. del Club (che sta per nascere) “Le Belle Amiche ed Amici di Penelope” Dai un’occhiata sul mio sito: www.gianniguerra.it ed apri la pagina dove mi vedrai in una foto con la “fantastica” Michelle Hunziker. A tutt’oggi 26 dicembre 2014, ben 211 fotografie assortite di “Belle” persone, in prevalenza DONNE, hanno aderito all’idea, inviando le loro immagini senza la pretesa di sentirsi “Belle” ma solo per aderire a questa gradita iniziativa. Chiunque tu sia…potresti “esserci” anche TU…!!! Ciao a tutte le “Belle” Signore e BUON ANNO da Penelope e da Gianni Guerra.



Penelope di Senigallia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2014 alle 21:25 sul giornale del 30 dicembre 2014 - 681 letture