x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
comunicato stampa

Elezioni, fotoamatori e fotoreporter senigalliesi 'Chiediamo la ricandidatura di Schiavoni'

2' di lettura
633
da Giorgio Pegoli

Fotografia generico

Abbiamo letto su Vivere Senigallia, con corredo di interviste, che il Sindaco Mangialardi punta sullo “zoccolo duro” delle comprovate esperienze amministrative e sulla sua maggioranza per vincere le elezioni di primavera. Ne siamo lieti. Stimiamo ed apprezziamo molto il Sindaco. Per quel che conta ne condividiamo la linea. Vediamo la situazione, secondo le notizie di stampa.

Il dettagliato affresco informativo, pubblicato da Vivere Senigallia fornisce queste notizie. Con concretezza, trasparenza ed efficienza il primo cittadino, nell'ufficializzare la sua ricandidatura a sindaco, ha delineato la coalizione che lo sosterrà composta da Pd, Città Futura (e dunque Sel, Comunisti Italiani e Verdi), la lista Vivi Senigallia, e la nuova lista civica Obiettivo in comune.

In quanto ai nomi, Mangialardi sa già di poter fare affidamento sui “veterani” che lo hanno supportato in questo primo mandato o che hanno condiviso un percorso politico già durante l'amministrazione dell'ex sindaco Luana Angeloni. Tra questi spicca la ricandidatura di Gennaro Campanile, che vanta già una lunga militanza nelle fila della maggioranza. Mangialardi potrà poi fare affidamento anche sul suo braccio destro, l'attuale vice-sindaco Maurizio Memè, eletto nella lista civica di Vivi Senigallia. Poi, secondo quanto si apprende da Vivere Senigallia, il gruppo ha chiesto la disponibilità alla ricandidatura, tra gli altri, degli assessori uscenti Simone Ceresoni e Francesca Paci così come quella del capogruppo Carlo Girolametti.

Nella lista Vivi Senigallia resta in campo anche il consigliere Mario Fiore. Ha scelto di ricandidarsi infine il presidente del Consiglio Comunale Enzo Monachesi, ex Idv, al lavoro per mettere in piedi la lista civica Obiettivo in Comune in appoggio a Mangialardi.

Per noi tutto benissimo. Se il quadro è questo, siccome a Senigallia la cultura e la scuola con i tempi che corrono debbono essere trainanti per il rilancio dell’economia locale e non l’ultima ruota del carro, come iscritti al PD e come cittadini appassionati d’arte, abbiamo il dovere subito di dare il nostro contributo di esperienza per chiedere al prof. Stefano Schiavoni l’impegno di una ricandidatura. Da assessore di questi settori, avendo personali competenze culturali specifiche, ci sembra sia stato il vero punto di forza portante dell’Amministrazione Mangialardi. Come tutti sanno si è distinto per personale, specifica capacità organizzativa di rilievo nazionale e internazionale, pure esercitandosi in un contesto di drammatica penuria di finanziamenti. Si è distinto poi anche per capacità di ascolto e valorizzazione della cultura locale e, merci assai rare correntemente in politica, si è distinto per disponibilità di presenza e buona educazione.

Firmato:
Giorgio Pegoli, fotoreporter
Patrizia Lo Conte, fotoamatore
Stefano Bascone, fotoamatore
.



Fotografia generico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2014 alle 23:26 sul giornale del 29 novembre 2014 - 633 letture