x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Trecastelli: Peverelli, 'Conigli accetti un contraddittorio pubblico con cittadini e opposizioni sui documenti ufficiali'

3' di lettura
970

da Nicola Peverelli
consigliere comunale Trecastelli ai Cittadini


Prendo buona nota del contributo di replica pubblicato in data 9 c.m. dal gruppo di maggioranza “Trecastelli fare in Comune” non senza evidenziare che quando si colpisce nel vero la replica è piccata!

Caro sig. Sindaco e caro gruppo di maggioranza che mi accusate di demagogia, ma da che pulpito! Occorre serietà, evitando di sciorinare numeri a caso(questa è spicciola demagogia). Insomma il solito teatrino! Facciamo così, tagliamo la testa al toro. Organizziamo una bella assemblea pubblica dove maggioranza e opposizione illustreranno le variazioni di bilancio che avete approvato. Sono quindi io a dire basta con le parole, perché dobbiamo portare i FATTI, cioè i documenti ufficiali che sono stati approvati.

Cari colleghi di maggioranza ,vi siete accorti che non siamo più in campagna elettorale ed ora i cittadini possono valutare veramente quel che fate, cioè i FATTI? Un consiglio, state tra le persone e non rintanatevi nei vostri uffici ovattati, vi sarebbe di grande aiuto perché di questo avete bisogno e TANTO! Così vi accorgereste che la Tari non è diminuita perché sento molti cittadini lamentarsi di questo(tant’è che l’avevo rilevato in consiglio comunale). Per non parlare della Tasi, che altro non è che un inganno, ossia una IMU sulla prima casa surrettiziamente reintrodotta dal governo PD, che solo alcuni illuminati comuni quali quelli di Positano(SA), San Lorenzo Bellizzi(CO) e Telese Terme, tanto per citare alcuni nomi, hanno encomiabilmente abolito.

Si tratta di piccoli comuni, ed il nostro comune, con tutti i benefici che porterà la fusione, come intende portare avanti le promesse di riduzione di quel carico fiscale che sta letteralmente uccidendo famiglie ed imprese? E noi ,quindi, non saremmo propositivi? Gli ordini del giorno sulla pianta organica e sulle fogne di Ponterio che fine hanno fatto? Proprio riguardo all’impianto fognario la stessa Regione Marche, che ha giustamente caldeggiato la fusione, vi ha intimato di intervenire per tutelare la pubblica e la privata incolumità! E voi che fate? Bocciate l’ordine del giorno? E gli emendamenti che presentiamo poi approvati all’unanimità perché le vostre proposte risultano caratterizzate da madornali errori di programmazione?

Cosa vi inventerete per bocciare il nostro ordine del giorno riguardante l’esenzione dal pagamento della Tari 2015 per gli alluvionati di Passo Ripe? Potete pure farci un altro torto, la cosa per noi è irrilevante, ma voltare le spalle ai cittadini è cosa ben più grave! Quanto alla fusione, caro sig. Sindaco, io sono venuto all’incontro organizzato a Ponterio ma evidentemente Lei non se ne è accorto. Io sono un semplice cittadino che ha votato la fusione non perché ci credeva ma perché ci sperava. Sperava soprattutto che la fusione non fosse utilizzata dai vecchi amministratori come trampolino di lancio elettorale….. Ma ora basta con le parole, anziché citare cifre a sproposito, caro sig. Sindaco, portiamo il bilancio ed i documenti ufficiali tra i cittadini e commentiamoli con loro. Non parole ma FATTI.

Così si potrà toccare con mano l’aumento dello “stipendio” che vi siete programmati assieme ai decreti che prevedono, per il segretario comunale delle indennità per legge, facoltative, cioè di cui se ne poteva fare a meno! Incontriamoci con i cittadini e rendiamo conto a loro che sono i nostri DATORI DI LAVORO e non i nostri sudditi! Noi siamo pronti, e Voi?



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2014 alle 15:52 sul giornale del 13 ottobre 2014 - 970 letture