contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Successo per l’inaugurazione della Biblioteca del Centro Mazziniano

2' di lettura
737
da Centro Cooperativo Mazziniano

Una sala gremita ha presenziato, giovedì pomeriggio, all’inaugurazione della Biblioteca del Centro Mazziniano di Senigallia.

Dopo la deposizione di fiori da parte del presidente del sodalizio, Luciano Di Marcelli, al cippo marmoreo dedicato a Girolamo Simoncelli (il patriota risorgimentale, leader della Repubblica romana, di cui riccorreva ieri il 162° anniversario della morte), è iniziata la manifestazione presso la Sala “Chiostergi” con i saluti istituzionali: hanno sottolineato l’importanza dell’evento sia il consigliere regionale Enzo Giancarli che l’Assessore alla Cultura del Comune di Senigallia, prof. Stefano Schiavoni.

Poi la prof.ssa Lidia Pupilli, Vicepresidente dell’Associazione di Storia Contemporanea (che collabora attivamente sul piano culturale con il Centro Mazziniano) ha puntualmente inquadrato la genesi storica del processo che ieri ha portato all’intitolazione della nuova Biblioteca a Elena e Giuseppe Chiostergi. Il noto antifascista, costituente e deputato senigalliese trovò nella moglie Elena Fussi (pure Presidente del Centro di cui il marito è stato promotore e primo Presidente) un riferimento fondamentale nell’arco di un’esistenza dedicata agli altri, ai bisognosi, ai fuoriusciti, agli emarginati.

La sua casa svizzera e le molteplici iniziative da Chiostergi avviate – tutte documentate da un inedito quanto prezioso apparato iconografico mostrato dalla prof.ssa Pupilli – nei settori della politica, della cultura e della società hanno fatto sì che personalità come Sandro Pertini ed Emilio Lussu cercassero, negli anni più difficili del regime fascista, lì ricovero. Ancora, gli ideali culturali e cooperativistici spronarono l’on. Chiostergi, mazziniano per formazione e militanza, a battersi per la nascita di un Centro che potesse diventare un punto di aggregazione e di dialogo per la cittadinanza senigalliese.

Anche per questo è nata la Biblioteca “Elena e Giuseppe Chiostergi” che – come hanno esaustivamente spiegato la dr.ssa Silvia Serini e Omar Colombo, che si occuperanno della sua gestione, insieme ai volontari dell’Associazione di Storia Contemporanea – è già una realtà operativa, inserita nel circuito bibliotecario della provincia di Ancona: la struttura, che vanta oltre 2.000 volumi per lo più di storia, riviste, rarità e prezioso materiale archivistico, è aperta al pubblico ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.00 alle 19.00. Oltre alla cittadinanza, la Biblioteca si rivolge al mondo della scuola e a quello dell’università che in essa troveranno svariati spunti di studio, approfondimento e ricerca.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2014 alle 17:36 sul giornale del 06 ottobre 2014 - 737 letture