x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Corinaldo, Ostra e Ostra Vetere insieme per il sociale. “Giochi senza barriere” raccoglie oltre 3000 euro

3' di lettura
1351
dal Comune di Corinaldo
www.corinaldo.it

A ben vedere, la cena che ha animato la centralissima piazza dei Martiri, sabato 27 settembre scorso a Ostra, può considerarsi la summa dell’ottava edizione dei “Giochi senza barriere”, manifestazione rivolta al Sociale e che ha coinvolto tre Comuni: Corinaldo, Ostra e Ostra Vetere.

Alla edizione 2014 hanno preso parte tre Comuni che ospitano altrettante strutture riservate alle persone portatrici di handicap (La Casa Protetta di Corinaldo, il centro diurno “Romita”, situato a Pongelli, di Ostra Vetere e il centro diurno “La Giostra” di Ostra).

Dopo l’allegra mattinata di sabato 27 settembre, andata in scena allo stadio comunale di Corinaldo (dove hanno avuto luogo semplici e divertenti giochi all’aria aperta dedicati ai ragazzi dei citati centri che, per l’occasione, hanno ricevuto un piacevole supporto dagli alunni delle quinte classi della scuola elementare di Corinaldo, mentre i rimanenti scolari si entusiasmavano sulla tribuna), la sera non si è rivelata certo da meno: la centralissima piazza dei Martiri, situata nel cuore di Ostra, ha ospitato una cena il cui principale obiettivo ha consistito nel raccogliere più fondi possibili da destinare alle tre strutture. Obiettivo centrato, considerato che la cifra raccolta corrisponde a 3118 euro.

Il primo tassello di un progetto che, nei piani delle tre Amministrazioni, può e deve prolungarsi nel tempo. “Manifestazioni simili – commenta riguardo a “Giochi senza Barriere” il primo cittadino di Corinaldo, Matteo Principi – costituiscono un appuntamento imprescindibile, da cui trarre spunto per sensibilizzare il più possibile la cittadinanza su tematiche quanto mai improcrastinabili, in primis determinati aspetti del Sociale. La conseguente cena di Ostra, quindi, è un naturale prosieguo di quanto organizzato: tappe irrinunciabili per reperire fondi da offrire a chi ne necessita, tasselli ad hoc per un percorso ottimale e da riproporre periodicamente”.

“Siamo sicuramente favorevoli – si allinea sulla stessa falsariga di Principi il primo cittadino di Ostra, Andrea Storoni – ad una collaborazione tra Comuni: ben venga, se la finalità è rivolta soprattutto al settore del Sociale”. Ma il sindaco Storoni prova a spingere oltre le intenzioni della squadra amministrativa di cui è a capo. “Quanto auspichiamo – valuta – consiste nella volontà di apportare sostanziali modifiche al centro diurno “La Giostra”. Come? Magari rendendolo residenziale. Una eventualità che, limitatamente alle possibilità economiche dei familiari degli utenti, migliorerebbe sensibilmente la loro degenza”. Una iniziativa realizzabile riproponendo annualmente i “Giochi senza Barriere”, conclude Storoni.

“Partendo dal fatto che la mattinata di sabato 27 settembre si è rivelata quanto mai un’esperienza felice – è il commento al riguardo del sindaco di Ostra Vetere Luca Memè, che si pone sulla stessa lunghezza d’onda di Storoni – io e la mia Giunta siamo assolutamente convinti del fatto che simili iniziative siano da riproporre periodicamente. In modo da offrire certezze improrogabili a quanti necessitano di quelle strutture che sono state coinvolte nella manifestazione appena conclusa”. Ricordando che il centro gestito da Ostra Vetere è situato a Pongelli, il sindaco Memè conclude il suo pensiero al riguardo.

“Personalmente – ragiona – sono fermamente convinto che simili esperienze servano più del pane per sensibilizzare l’opinione pubblica nei riguardi di un tema, il sociale e i portatori di handicap, che con troppa frequenza è abbandonato a se stesso. E’ nostro dovere interessarci il più possibile con simili soluzioni”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2014 alle 16:13 sul giornale del 03 ottobre 2014 - 1351 letture