Spacciava tra Fano e Senigallia: arrestato pusher marocchino

1' di lettura Senigallia 10/09/2014 - Era "ricercato" da tempo dagli uomuni del Commissariato di Polizia di Senigallia perchè ritenuto parte integrante di un gruppo di extracomunitari attivi nello operante nel mondo dello spaccio degli stupefacenti nella zona della stazione di Senigallia.

La polizia, nell'ambito della lotta agli stupefacenti, hanno intensificato i controlli, effettuando servizi mirati nella zona del centro storico hanno fermato l'uomo in questione, B.M., marocchino di 40 anni. L'uomo è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish all'interno di una confezione pronta per essere venduta.

L’uomo, alcuni giorni prima, era stato raggiunto da un ordine di esecuzione emesso dalla Corte d’Appello di Bologna per una condanna emessa nei suoi confronti per scontare la pena in carcere di circa 3 anni in quanto si erai reso responsabile di resistenza e lesioni, nel bolognese, a carico di un poliziotto. A seguito della collaborazione e degli accertamenti effettuati con personale del Commissariato di Polizia di Fano, l’uomo è stato individuato e tratto in arresto nei pressi della stazione ferroviaria.

Sul fronte del contrasto al fenomeno dello spaccio posto in essere da soggetti extracomunitari, ed in particolari marocchini e tunisini, nei mesi passati , la mirata e costante attività di contrasto svolta dalla Polizia ha consentito di espellere dal territorio italiano 3 giovani, presenti a Senigallia, di arrestarne altri 3 oltre a denunciare vari soggetti all’Autorità Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 10-09-2014 alle 14:44 sul giornale del 11 settembre 2014 - 1958 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9xW





logoEV