Lavori pubblici: nel 2015 solo interventi urgenti ai ponti cittadini

3' di lettura Senigallia 05/09/2014 - I tagli al bilancio e i vincoli imposti dal patto di stabilità bloccano tutti gli investimenti nei lavori pubblici. Il bilancio triennale 2014-2016, approvato dal Consiglio comunale, prevede per il prossimo anno solo gli interventi strettamente necessari e non più prorogabili.

Ufficialmente per l'anno 2015 a bilancio sono inserite spese meno di due milioni di euro, 1.930 euro per la precisione. Il Comune è costretto a mettere mano ai lavori di consolidamento e restauro conservativo dei principali ponti cittadini che sovrastanno il percorso in centro del fiume Misa. 430 mila euro saranno spesi per la sistemazione del ponte Garibaldi e altri 400 mila per quello di via Sanzio. Proprio lunedì partiranno le verifiche tecniche necessarie ad accertare lo stato di conservazione della struttura che sovrastra anche il sottopasso di via Perilli. Per questo cambierà la viabilità per i mezzi pesanti e il trasporto pubblico.

Sul ponte infatti il transito sarà interdetto ai veicoli con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate e il traffico pesante sarà deviato su itinerari alternativi. Lavori preliminari in vista dell'intervento in programma per il prossimo anno. Sono stati inseriti nel bilancio triennale e “incasellati” nell'anno 2015 anche altri due interventi che però, salvo stravolgimenti dell'ultimo momento, con ogni probabilità saranno poi ulteriormente posticipati. Come per altro avviene ormai da tempo. Si tratta del risanamento conservativo di via Botticelli e di via Tintoretto, nel quartiere della Cesanella, per un totale di 600 mila euro. Altro intervento che verosimilmente sarà posticipato in sede del nuovo bilancio è quello che vede stanziati 500 mila euro per la sistemazione delle non meglio precisate “strade comunali”, quelle insomma ricoperte di buche e più malmesse.

Non sembrano esserci speranze neanche per i due interventi inseriti per il 2016 e che prevedono una spesa di 330 mila euro per il completamento del pattinodromo delle Saline e altri 550 mila euro per il secondo stralcio dei lavori di sistemazione di via Verdi. Una boccata d'ossigeno ai lavori pubblici è arrivata nel corso del 2014 grazie ai finanziamenti sovra-comunali, regionali e provinciali, in primis. Grazie ai contributi sovraordinati il Comune ha potuto mettere mano a costose riqualificazioni, necessarie, ma altrimenti impossibili. In totale la spesa per i lavori pubblici dell'anno in corso è pari a 5 milioni e 530.829 euro. Tra le voci di spesa che spiccano, figurano il milione e 507.500 euro per la ristrutturazione e gli adeguamenti della scuola Puccini, realizzati con contributo regionale di 907.500 euro, i 500 mila euro per le opere di urbanizzazione e il parcheggio nella zona Peep di Cesano, realizzato con contributo provinciale, l'escavazione dell'avamporto e il conferimento dei sedimenti per 700 mila euro finanziati dalla Regione, e 460 mila euro per la riforestazione di aree urbane per la riduzione dei gas serra con apporti di capitali privali (Societa Autostrade ndr). Il comune ha dovuto sborsare di tasca propria invece i soldi necessari per costruire nuovi loculi e sistemare quelli vecchi al cimitero di Montignano (120 mila euro) e delle Grazie (430 mila euro).






Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2014 alle 23:54 sul giornale del 06 settembre 2014 - 1323 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9m1





logoEV