Fotografi di guerra. Disepoli risponde a Pegoli: "Provo affetto per Giorgio e stima per il suo lavoro"

2' di lettura Senigallia 14/08/2014 - Dopo l'attacco di Giorgio Pegoli Enea Discepoli evita la polemica con un attestato di stima per il lavoro del fotoreporter senigalliese. E coglie l'occasione per annunciare una sua mostra in scena a Pesaro in cui si paragona l'invasione romana della Siria alla situazione odierna di quello sventurato paese.

Le rappresentazioni di "Aureliano in Palmira" al Rossini Opera Festival danno occasione per un'originale parallelo tra i personaggi dell'opera e i loro conterranei di oggi, da anni sotto una cruenta guerra civile.
I versi del libretto vengono affiancati alle fotografie della Siria odierna, creando un corto circuito di forte emozione.
Nel periodo della mostra, sostenuta da Amnesty International, si terrà un'iniziativa umanitaria a favore del popolo siriano.

Questa mia libera interpretazione fotografica sul libretto "Aureliano in Palmira" di Felice Romani, musicato da Gioacchino Rossini, nasce dalla convinzione che la storia, se pur romanzata, si ripete.
Mai come in questo momento storico, "Aureliano" rivela una singolare vicinanza alla contemporaneità del dramma siriano: c'è la conquista, il coraggio, la fierezza di un popolo ma anche la violenza e la sopraffazione del forte sul debole che genera immancabilmente morte e distruzione.
Attualmente la Siria vive una situazione analoga.
Ho immaginato che alcune di queste foto, scattate in uno dei viaggi del 2013, potessero reinterpretare, rivisitare o rappresentare particolari analogie tra la storia passata e quella presente.
La fierezza della regina Zenobia (una maestra elementare) che incarna la forza delle donne siriane;
Aureliano, un comandante del Free Army;
le rovine dei palazzi distrutti, le immagini dei profughi e delle vittime.
Questo lavoro cercherà di diventare uno spazio di riflessione in cui la costruzione di un'altra realtà individuale e collettiva possa essere possibile
Enea Discepoli è un fotografo del Team PENTAX.

La mostra è a cura di Davide Leoni e Mauro Mariotti; ha come sponsor Amnesty International/ Italia

La mostra fotografica
Foto di Enea Discepoli. Galleria Art 065 di Pesaro - via Giordano Bruno 65. Dal 12 al 24 agosto 2014
PALMIRA 271 - ALEPPO 2014 d.C
Libera interpretazione di "Aureliano in Palmira" del fotografo Enea Discepoli.
Alla Galleria "ART 065" di Pesaro dal 12 al 24 agosto.
Apertura galleria via Giordano Bruno 65 dalle 18 alle 22








Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2014 alle 13:16 sul giornale del 16 agosto 2014 - 1830 letture

In questo articolo si parla di cultura, fotografia, enea discepoli, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8zB


Più che una polemica sembra una scusa per farsi pubblicità reciprocamente!

asterix

15 agosto, 12:38
Commento sconsigliato, leggilo comunque