contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Castelleone: Paese Verde, 'Esame della situazione archeologicadopo la caduta della Domus Repubblicana'

2' di lettura
512

da Domenico Guerra
Capo Gruppo Consiliare Paese Verde


lista civica paese verde
La prima iniziativa del nostro gruppo è stata un’interrogazione al Sindaco per affrontare subito un’emergenza causata dal crollo della tettoia della Domus Repubblicana durante le eccezionali nevicate del febbraio 2012.

Iniziativa che ha permesso oggi di discutere nel primo Consiglio Comunale utile l’argomento per cercare di fare comprendere lo stato delle cose e avviare un percorso che possa portare in tempi possibilmente brevi, al superamento dell’inagibilità dell’area di Suasa e ai risvolti negativi che ne conseguono. Per la verità dalla risposta che il Sindaco ci ha inviato non ci pare che l’Amministrazione Comunale avesse un idea molto chiara su come affrontare la questione e anche per questo vorremmo dare il nostro contributo.

A nostro parere, leggendo le cose che il Consorzio Città Romana di Suasa ha fatto fino ad oggi, l’idea della transazione tra le parti appare l’ipotesi più appropriata per ridurre i tempi di chiusura del sito archeologico e fare ripartire i lavori già finanziati e appaltati per il recupero e la musealizzazione delle sale che si trovano appunto sotto la tettoia crollata della Domus Repubblicana. Questa però non è oggi un’ipotesi certa visti i vincoli legislativi e le questioni burocratiche a cui il Consorzio è soggetto.

La nostra idea che poi è quanto abbiamo scritto nel programma elettorale, è quella di avviare da subito un confronto con le istituzioni regionali ( il crollo della tettoia è avvenuto all’interno del Parco Archeologico di Suasa istituito con delibera della Regione Marche) e delle istituzioni parlamentari per cercare soprattutto di reperire le risorse finanziarie necessarie, utilizzando se possibile anche i fondi europei. Un confronto comunque utile che potrebbe non solo fornire idee più ampie, ma potrebbe portare ad un’attenzione e un interessamento diretto dello Stato attraverso il Ministero dei Beni Culturali, cose che già in passato hanno prodotto sicuramente effetti positivi per lo sviluppo e la crescita della realtà archeologica di Suasa.

Se l’Amministrazione Comunale lo riterrà opportuno, saremo sempre disponibili in modo serio e costruttivo, a dare il nostro contributo per risolvere questo difficile problema, come sempre per il bene della nostra comunità.



lista civica paese verde

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2014 alle 15:34 sul giornale del 28 luglio 2014 - 512 letture