Patto di stabilità: nel senigalliese sbloccati oltre 650 mila euro

Soldi 1' di lettura Senigallia 12/03/2014 - La Regione allenta il patto di stabilità e nel senigalliese si sbloccando fondi per oltre 650 mila euro. I comuni delle valli del Misa e Nevola potranno così mettere mano a spese programmate ma bloccate dal patto di stabilità senza incappare nello sforamento del limite.

Senigallia, in particolare, potrà spendere 219.528,56 euro. Tra gli altri comuni con popolazione superiore ai 5 mila abitanti, nel senigalliese c'è Ostra che potrà beneficiare di 64.605,37 euro. Fondi consistenti potranno invece essere stanziati dagli altri comuni dell'interland, con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti.

Tra questi il contributo più sostanzioso lo può vantare Castelleone di Suasa, cui la Regione ha riconosciuto una capacità di spesa di ben 270.532,04 euro. Subito dopo arriva Belvedere Ostrense con 179.091,17 euro e a seguire Serra de Conti con 157.781,25, Arcevia con 142.710,04 euro, Barbara con 41.778,80 euro e infine Ostra Vetere con 40.743,50. Nessuno sforamento è stato invece riconosciuto al comune di Corinaldo. Con i 37,5 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione per tutti i comuni marchigiani, gli enti possono ora aumentare la propria capacità di spesa senza violare i vincoli del Patto di stabilità dando così risposte concrete anche alle esigenze delle imprese e del territorio.

Una boccata d’ossigeno, chiesta a gran voce per mesi dai comuni con Senigallia capofila, e un’iniezione di liquidità sul territorio che permette agli Enti locali di pagare i fornitori e attivare gli investimenti. Lo stesso bilancio del comune di Senigallia già per il secondo anno ha scritto la cifra “zero” accanto alle spese destinate agli investimenti.






Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2014 alle 23:45 sul giornale del 13 marzo 2014 - 845 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, soldi, patto di stabilità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZPk





logoEV
logoEV