contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Montemarciano: usura ed estorsione, condannato un beneventano

1' di lettura
811

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


Carabinieri

I carabinieri di Montemarciano, mercoledì mattina, hanno notificato al pregiudicato beneventano di 59 anni Giovanni Ciriello, già agli arresti domiciliari, l'ordine di esecuzione per l’espiazione della pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Corte d’Appello di Perugia.

Il provvedimento, emesso lo scorso 25 febbraio in esecuzione della sentenza emessa dalla Corte di Appello di Ancona il 2 marzo 2012 in riforma della sentenza emessa dal Tribunale di Ancona il 30 marzo 2011, ed in definitiva il 13 giugno 2013, condanna il barese ad una pena di 5 anni, 7 mesi e 21 giorni.

Ciriello è stato infatti riconosciuto colpevole dei reati di usura e tentata estorsione continuati commessi nel periodo novembre 2009 – marzo 2010 a Fabriano (AN).



Carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2014 alle 16:57 sul giornale del 27 febbraio 2014 - 811 letture