x

Chester: Milly Pye, la nuova stella della musica inglese, canta per lo spot della Coca Cola

Coca-Cola's "Reasons to Believe" 2' di lettura Senigallia 23/02/2014 - CHESTER (REGNO UNITO) - Milly Pye, la stella nascente della musica inglese, da Chester ora conquista il mondo con il nuovo spot della Coca Cola: è infatti sua la voce che accompagna l'ultima campagna pubblicitaria della nota marca di bibite.

Miley Pye ha iniziato a cantare quando aveva appena 5 anni; a 12, ha letteralmente pregato i suoi genitori affinché la lasciassero suonare per starda a Chester. Il resto fa già parte della storia. Un produttore l'ha notata e oggi, ad appena 17 anni, Milly è considerata una delle stelle nascenti del nuovo panorama Brit.

Tanto che la nota azienda Coca-Cola ha voluto che fosse lei ad interpretare la canzone della nuova campagna pubblicitaria "Reasons to Believe". La sua storia (Milly ha perso il padre nonchè compagno di musica per un tumore al cervello e ha dovuto lascire per qualche anno la musica per un problema alla mandibola) e la sua carriera in completa ascesa, infatti, sembrerebbero rispecchiare al meglio quel messaggio di "positività" che Coca-Cola vuole per l'appunto lanciare con questi nuovi spots.

Ed è stata la stessa Milly a dare la notizia con un tweet che ha fatto impazzire i suoi numerosissimi fans (che sul social network al momento sono 42.364 e che contano anche personaggi famosi come Liam Payne dei One Direction e James McVey dei The Vamps).

Il video, così, in appena due giorni, ha toccato quota 125.000 visualizzazioni. Un numero che è destintao a crescere in quanto la nuova pubblicità sarà mostrata nei cinema e sulle televisioni di 11 nazioni che potranno così apprezzare la versione di "You Got the Love" della giovane inglese.

Milly al momento sta lavorando al suo primo album che, secondo le prime indiscrezioni, vedrà anche collaborazioni importanti e verrà prodotto dalla Angelic Union, etichetta fondata da Steve Morton e dall'ex membro della funk band Jamiroquai.








Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2014 alle 13:01 sul giornale del 24 febbraio 2014 - 3047 letture

In questo articolo si parla di isabella agostinelli, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/YU1

Leggi gli altri articoli della rubrica chester





logoEV
logoEV