x

Premio Senigallia-Io Fotoreporter 2013: applausi per Christian Tasso

fotoreporter 4' di lettura Senigallia 29/12/2013 - L‘incontro a Palazzo del Duca per la consegna del Premio Senigallia -Io Fotoreporter- è risultato una vera festa della fotografia, cui hanno preso parte moltissimi appassionati e personalità di rilievo storico come Riccardo Gambelli, che è stato uno dei partecipanti all’esperienza del Gruppo Misa con Giuseppe Cavalli e come Angela Possenti, che aveva ospitato Leo Matiz a Milano e fotografato Mario Giacomelli durante il viaggio a Lourdes, dove Giacomelli scattò una memorabile suite fotografica.

La proiezione dei reportage di Christian Tasso, fotoreporter dell’anno 2013 è stata la premessa per una nuova valutazione della fotografia quale strumento di analisi storica, economica e sociale. Si tratta di un progetto che sarà sviluppato nel 2014 per l‘Osservatorio della fotografia della Provincia di Ancona, che ha sede al Musinf di Senigallia, da un gruppo di studio coordinato dal prof. Gian Mario Raggetti dell’Università di Ancona. Il fotografo e regista Lorenzo Cicconi Massi ha delineato la personalità ed il rigoroso impegno di Christian Tasso, fornendo anche un quadro dell’attuale situazione organizzativa nazionale ed internazionale entro il quale si trovano oggi di fatto ad operare i fotoreporter italiani.

L’assessore Stefano Schiavoni, presentando l’edizione 2013 del Premio Senigallia -Io Fotoreporter- ha anche sottolineato il rilievo, la continuità ed il successo dell’attività didattica del Musinf nel settore della storia e delle tecniche della fotografia, ma che ha sperimentato nel 2013 anche un’esperienza nel settore della regia e del montaggio video. A chiusura dell’incontro sono stati consegnati gli attestati di frequenza agli allievi dei corsi di fotogiornalismo 2012 e 2013 e agli allievi del corso “io video maker”.

Con gli attestati di frequenza agli allievi è stata consegnata una copia autografa di una fotografia umanitaria di Giorgio Pegoli, scelta tra quelle entrate recentemente a far parte della raccolta della Fondazione Leo Matiz di Città del Messico. Attestati di benemerenza sono stati poi consegnati per l’opera didattica svolta ai docenti dei corsi base di fotogiornalismo e del corso “Io videomaker” e dei workshop: Marco Mandolini, Massimo Marchini, Alfonso Napolitano, Alberto Polonara, Lorenzo Cicconi Massi, Antonio D’Agostino, Walter Ferro, Franco Cingolani, Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Letizia Palazzesi, Enrico Bartozzi, Francesca Cenciarini, Stefano Bascone, Stefania Ronchini, Anna Mancini.

Ecco anche i nomi dei partecipanti ai corsi ai quali sono stati consegnati gli attestati di frequenza ai corsi, ai laboratori e workshop: Marco Faini, Bruno Giangiacomi, Sylva Mantovani, Maurizio Pasquini, Simone Porretti, Matteo Ragnetti, Cecilia Bellagamba, Federica Galli, Giulia Mencarelli, Maria Loreta Pagnani, Emanuela Paolasini, Valeria Tinti, Angelo Anselmi, Christian Barzetti, Nicolò Broccati, Silvia Burini, Paola Cantarini, Roberto Colasanti, Valeria Forconi, Marcello Francescangeli, Melissa Guidi, Chiara Panaroni, Davide Perini, Roberto Polverari, Luciano Pongetti, Lorenzo Roccheggiani, Graziella Sabia, Beatrice Sartini, Barbara Sbarbati, Mirko Silvestrini, Roberto Grassi, Mimmo Vero, Jessica Belbusti, Marco Minardi, Andrea Matera, Silvia Seracini, Marika Santini, Flavio Ricardo Sbrollini, Giacomo Bergantini.

Il prof. Bugatti, direttore del Musinf ha annunciato che il prossimo corso base di fotogiornalismo del Musinf, coordinato dal fotoreporter Giorgio Pegoli avrà inizio a metà gennaio, avrà carattere gratuito e vi potranno accedere 30 nuovi iscritti. Per l’iscrizione al corso base non sono richieste pregresse esperienze fotografiche e le domande andranno rivolte alla segreteria del Musinf (Paolo Catalani, tel. 07160424) compilando l’apposita scheda, entro il 15 gennaio 2014. Le domande saranno accolte nell’ordine di presentazione. Il prof. Bugatti ha preannunciato che è in corso una collaborazione del Musinf con Alejandra Matiz, presidente della Fondazione Leo Matiz per la presentazione di fotografi italiani in Colombia, Messico e negli Stati Unti.

Si partirà con una mostra della fotografia umanitaria di Giorgio Pegoli a Città del Messico, programmata per il febbraio 2014. Il prof. Bugatti ha anche annunciato che Alejandra Matiz e Katiuscia Biondi Giacomelli gli hanno comunicato di star lavorando intorno alla definizione di un grande progetto espositivo sull’opera di Mario Giacomelli e di Leo Matiz, che verrà proposto da importanti musei internazionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2013 alle 10:45 sul giornale del 30 dicembre 2013 - 1671 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Wyx





logoEV
logoEV
logoEV