Corinaldo: evade i domiciliare per comprare eroina, ancora guai per Omar Turchi

arresto 1' di lettura 18/12/2013 - Era agli arresti domiciliari perchè aveva travolto e ucciso, guidando ubriaco e senza partente il 16enne Francesco Saccinto. Ora, Omar Turchi, operaio di Corinaldo, è stato sorpreso dai carabinieri ad evadere i domiciliari per comprare eroina.

Martedì, alle ore 23, a Corinaldo, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di uno specifico servizio antidroga, hanno arrestato, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Mauro Manoni, classe 1978, residente ad Ostra e per evasione dagli arresti domiciliarii Omar Turchi, classe 1978, residente a Corinaldo.

Infatti, Turchi, alle 19:30 circa, era uscito dalla propria abitazione dove si trovava sottoposto alla misura degli arresti domiciliari dal 13 settembre scorso, quando ubriaco e alla guida senza patente travolse e uccise il 16enne Francesco Saccinto. Turchi è stato notato e fermato dai militari mentre tentava di disfarsi di un involucro contenente 0,90 grammi di eroina, appena acquistata, per la somma di euro 100 da Manoni. L’immediata perquisizione domiciliare presso l’abitazione di quest’ultimo ha consentito ai militari operanti di rinvenire e sottoporre a sequestro un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo fissato per la giornata di mercoledì. Il Giudice ha convalidato entrambi gli arresti, rinviando la data del dibattimento, inoltre, ha nuovamente disposto la detenzione domiciliare nei confronti di Turchi, mentre ha rimesso in libertà Manoni.






Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2013 alle 15:56 sul giornale del 19 dicembre 2013 - 16481 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, ostra, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WdV


Commento modificato il 18 dicembre 2013

..........e pensare che la più grande preoccupazione del nostro governo è varare il decreto svuota carceri ..........

Commento sconsigliato, leggilo comunque

ice25 Utente Vip

18 dicembre, 21:54
Concordo pienamente ci costringono a farci giustizia da soli

Vai a vedere che una cosa positiva il Turchi l'ha fatta: ha permesso di scoprire uno spacciatore di eroina!
E quando il procedimento penale sarà finito, avranno pure questa come ulteriore aggravante: non li vedo bene...

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ha adoperato l' auto per andare ad Ostra a fare " spesa"? Ma non era senza patente?

perche non lo mandano a recuperarsiin qualche struttura adatta cosi che i figli un domani possano in qualche modo (capire perdonare)

A tutti coloro che adesso che fanno i moralisti di turno, che fanno quelli che si scandalizzano se sentono parlare di legnate o giustizia fai da te, provate a pensare se quel ragazzino fosse stato vostro figlio?! Io non mi permetterei mai di giudicare coloro che in questi casi vorrebbero avere turchi sotto le mani per farsi giustizia. Il soggetto colpevole non è nemmeno in galera. Non so nemmeno se si rende conto di ciò che ha combinato, soggiorna nella sua dimora con tutti i confort possibili, e può permettersi il lusso di andare a comprare la droga. E probabilmente molti non sanno che ne aveva già combinate abbastanza prima del dramma che ha provocato. Agli occhi di un genitore che gli hanno ammazzato un figlio questa non è giustizia nella maniera più assoluta. Fosse stato mio figlio, io lo sarei andato a trovare mentre era agli arresti domiciliari. Moralisti vi trovo disgustosi.

@Gabriele, lungi da me esprimere opinioni sul merito, non è il mio ruolo.
In ogni caso non posso pubblicare delle minacce, perché gli autori ed il direttore responsabile (io) sarebbero immediatamente querelati.




logoEV
logoEV