x

Sanità: Mangialardi a Bacci, 'Chi si isola perde su tutti i fronti'

maurizio mangialardi 2' di lettura Senigallia 01/12/2013 - I tagli alla sanità scaldano gli animi anche all'interno dell'area vasta. E' botta e risposta al fulmicotone tra il sindaco di Jesi Massimo Bacci e il primo cittadino della spiaggia di velluto Maurizio Mangialardi.

Ad innescare la miccia è stato Bacci che, durante l'assemblea pubblica sulla sanità jesina, se l'è presa anche con Mangialardi. “Non mi sento rappresentato nella sua veste di presidente della conferenza dei sindaci. Penso sia più opportuno che si concentri sulla presidenza dell'Anci Marche”- ha tuonato Bacci. Secca la replica di Mangialardi.

“Sono sorpreso e dispiaciuto dell'esternazione fatta dal sindaco Bacci -commenta Mangialardi- mi sono sempre mosso coinvolgendo tutti e agli incontri che abbiamo avuto con il direttore dell'Asur Piero Ciccarelli Bacci è sempre stato invitato. Questo perchè sono convinto che le soluzioni ai problemi che riguarda la nostra sanità vadano condivise all'interno dell'area vasta. Mi lascia perplesso il fatto che lo stesso Bacci non abbia mai esternato questo suo disappunto né mai fatto cenno al fatto che non si senta rappresentato da me all'interno della conferenza dei sindaci. Ci siamo sempre mossi tutti insieme, e ogni volta che abbiamo agito sul tavolo del confronto con l'Asur regionale ci siamo presentati come sindaci delle ex aree territoriali e dunque con i primi cittadini di Senigallia, Jesi, Osimo e Loreto, Fabriano e Ancona”.

Un tema, quello che riguarda la sanità, che si presta particolarmente a diatribe dal momento che le risorse a disposizione dell'area vasta sono limitate e la loro spartizione fra i vari ospedali fa litigare. In quest'ottica Jesi lamenta “che tutte le risorse vadano all'ospedale di Senigallia” e che "Mangialardi difenda l'ospedale dalla sua cigttà".. Sulla spiaggia di velluto le polemiche riguardano la problematica esattamente opposta. “Che a Senigallia vengano destinate più risorse all'interno dell'area vasta non è affatto vero e anche il nostro ospedale ha i suoi problemi -continua Mangialardi- che poi io come sindaco difenda gli interessi di Senigallia è ovvio, ma sempre muovendo nell'ottica dell'area vasta e mai con un'azione campanilistica. Dobbiamo lavorare insieme e se il sindaco Bacci si vuole isolare ci faremo carico anche dell'ospedale e del territorio jesino. Oggi l'isolamento non paga. L'ospedale di Jesi è strategico come quello di Senigallia e Jesi, attendendo l'Inra di Osimo".






Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2013 alle 16:54 sul giornale del 02 dicembre 2013 - 1026 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, maurizio mangialardi, giulia mancinelli, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/VkB





logoEV
logoEV
logoEV