Montemarciano: Confartigianato, 'La Regione tuteli la spiaggia di Marina'

erosione montemarciano 2' di lettura 28/11/2013 - La Regione sblocchi gli 800.000 euro del fondo della difesa costiera, rimasti inutilizzati quali ribassi d’asta degli appalti eseguiti dal Comune di Montemarciano e li sfrutti per proteggere la spiaggia di Marina di Montemarciano che ogni anno è vittima di violente mareggiate con gravi danni per l’economia locale.

Questa la richiesta dei rappresentanti di O.A.S.I. Confartigianato, associazione di rappresentanza degli Operatori Balneari, Filippo Borioni e Giacomo Cicconi Massi, Presidente e Responsabile Regionali O.A.S.I., Alberto Berardi, Presidente O.A.S.I. Montemarciano, Marco Pierpaoli, Responsabile Mandamento di Ancona e del Sindaco di Montemarciano Liana Serrani, che hanno incontrato nella sede regionale l’assessore alla Difesa della Costa Paola Giorgi e l’On. David Favia, entrambi dimostratisi positivi e attenti alle istanze proposte.

La spiaggia di Montemarciano, 4 km e mezzo di costa, è obiettivo sensibile della furia del mare in quanto le scogliere presenti non sono sufficienti a difenderla. Episodio più recente, il ciclone Venere di appena due settimane fa che ha causato immani danni alle strutture ivi insistenti, al litorale, alle strade andando ad impensierire anche le case dei residenti. Per gli Operatori Balneari è una maledizione: gran parte del denaro guadagnato nei mesi estivi va buttato via in inverno per spese di ripristino. Non si può continuare così, serve una soluzione definitiva. Per questo O.A.S.I. Confartigianato e il Sindaco di Montemarciano Serrani, hanno chiesto che il Comune sia autorizzato (dopo formale richiesta alla Regione) a sbloccare gli 800.000 euro rimasti inutilizzati, frutto di un ribasso d’asta dell’importo stanziato nel 2010 dalla Regione per interventi a tutela della costa: questa somma di denaro può essere usata per migliorare l’esistente e/o costruire un sistema stabile di scogliere a difesa della spiaggia di Montemarciano.

L’assessore Paola Giorgi e l’on. David Favia, accogliendo favorevolmente le richieste dei rappresentanti O.A.S.I. Confartigianato e del Sindaco, hanno dichiarato la propria volontà di collaborare per scongelare questo pacchetto di risorse. Hanno quindi dichiarato che è in fase di aggiornamento il Piano Regionale per la difesa della costa. “È stato un incontro proficuo – ha dichiarato Filippo Borioni, Presidente Regionale O.A.S.I. Confartigianato – La Regione è un interlocutore fondamentale. Confidiamo nell’impegno dell’assessore Giorgi e dell’On. Favia per sbloccare questa situazione nell’interesse della comunità e del sistema produttivo locale.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2013 alle 12:03 sul giornale del 29 novembre 2013 - 1161 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, erosione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vcr