'Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte': Senigallia contro la pena di morte

Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte 1' di lettura Senigallia 26/11/2013 - Senigallia aderisce alla Giornata Internazionale delle "Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte" che si celebra ogni 30 novembre nell'anniversario della prima abolizione della pena capitale ad opera di uno Stato, il Granducato di Toscana, il 30 novembre 1786.

Per questo, dal 29 novembre al 1 dicembre, la fontana del Palazzo Comunale sarà illuminata in segno di adesione e sensibilizzazione pubblica così come, negli anni passati, è stata illuminata la facciata del Municipio.

"Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte" è una campagna mondiale lanciata nel 2002 dalla Comunità di Sant'Egidio. Dalla seconda metà degli Anni ’90 la battaglia contro la pena capitale è diventata uno dei terreni di impegno globale della comunità di Sant’Egidio. Estrema sintesi delle violazioni dei diritti umani, la pena di morte rappresenta una forma di tortura, contraddice una visione riabilitativa della giustizia, abbassa l’intera società civile al livello di chi uccide, legittima la violenza al livello più alto e, spesso si fa strumento per colpire minoranze politiche, etniche o religiose.

Oltre 1600 le città aderenti, tra cui 70 capitali nei cinque continenti, che il 30 novembre organizzeranno eventi pubblici per una nuova cultura della vita ed un mondo senza pena di morte. Una battaglia di civiltà e di progresso che vede Senigallia ancora una volta protagonista insieme alle città aderenti a “Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte" per ribadire il nostra ferma contrarietà alla pena capitale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2013 alle 16:30 sul giornale del 27 novembre 2013 - 894 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/U6f





logoEV