x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Controlli sul territorio, la Polizia sequestra merce contraffatta per svariate migliaia di euro

3' di lettura
1622

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


Continuano i controlli sul territorio da parte del personale del Commissariato di P.S., unitamente al personale del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, finalizzati al contrasto della prostituzione ed dell’abusivismo commerciale.

Nel corso dell’attività, che ha visto attuati molti posti di controllo soprattutto nelle vie di maggior traffico come la Statale Adriatica, il casello autostradale e la strada Corinaldese, sono state identificate oltre 145 persone- molte delle quali extracomunitari- e controllati 65 mezzi.

In un caso la Volante, che ha sottoposto a controllo tre cittadini cinesi, ha scoperto che uno dei tre non era in regola con il permesso di soggiorno. Inoltre lo stesso non ha fornito ai poliziotti le corrette generalità. Pertanto è stato denunciato.

Per quanto riguarda invece i servizi di contrasto alla prostituzione i controlli sono stati effettuati lungo la Statale Adriatica nella zona di Cesano, nella zona di Marzocca e per tutto il litorale fino a Marina di Montemarciano.

E proprio durante i controlli alle giovani ragazze i poliziotti hanno identificato una rumena con alcuni precedenti penali e già destinataria del foglio di via da Senigallia emesso dal Questore di Ancona. Pertanto O.M.C. di 33 anni, inottemperante al foglio di via in quanto trovata nella zona di Marzocca, è stata denunciata.

Infine sabato mattina, nel corso di un servizio mirato al contrasto dell’abusivismo commerciale, gli uomini del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine hanno fermato nei pressi della stazione ferroviaria 4 auto con a bordo 8 senegalesi.

Durante la perquisizione dei mezzi sono stati rinvenuti numerosi borsoni e capienti sacchi contenenti complessivamente 150 pezzi tra felpe, giubbotti, maglie e borse di prestigiose marche. Pertanto la merce, tutta contraffatta e per un valore di svariate migliaia di euro, è stata sequestrata insieme alle targhette di importanti griffe da applicare ad altri capi d’abbigliamento trovate all’interno dei borsoni mentre i senegalesi sono stati denunciati per il reato di ricettazione e per la detenzione della merce contraffatta destinata alla vendita.

Per due di loro, risultati irregolari sul territorio, sono state avviate inoltre le procedure per l’espulsione. Ma l’intensa attività di controllo del Commissariato, diretto dal Vice Questore Aggiunto Maurizio Licari, non è terminata qui. Con la partecipazione del personale della Polizia Amministrativa del Commissariato sono stati effettuati infine controlli amministrativi presso 5 esercizi pubblici operanti nel settore delle slot machine e dei compro-oro, al fine di accertare la regolarità dell’attività da parte dei gestori.

A seguito delle operazioni, in cui sono state controllate oltre 30 persone presenti nei locali, il titolare di una sala slot di Ostra, in cui è stata rilevata una violazione rispetto agli obblighi prescritti dalla licenza del Questore, è stato sanzionato con una multa di oltre 300 euro. Tuttavia le verifiche continueranno e, in caso di recidiva, il titolare della sala slot rischia la chiusura temporanea dell’attività.



Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2013 alle 15:43 sul giornale del 23 settembre 2013 - 1622 letture