Svastica al Summer Jamboree: Mancini, 'Mangialardi deve intervenire pubblicamente'

1' di lettura Senigallia 14/08/2013 - Riguardo alla esibizione della cantante naziskin (Dionna Da Monte) sul palco del Summer Jamburee, con tanto di svastica (tautata sul seno) e saluti romani, vorrei sottolineare che simili atteggiamenti e contenuti, che grondano sangue e sopraffazione, non appartengono né alla nostra Repubblica né alla comunità cittadina senigalliese.

Ritengo anche che dovrebbero essere estranei da una occasione di festa, di musica e di svago come il Summer e mai considerati normali o accettati come manifestazione di preteso estro artistico da parte di chicchessia.

L’episodio non va minimizzato da parte di nessuno perché, come ci ha insegnato un grandissimo che visse le tristissime vicende del lager, “è accaduto e, quindi, può accadere di nuovo”, tanto più se la memoria vacilla e lascia posto all’indifferenza. Chiedo al Sindaco di intervenire ufficialmente sulla vicenda anche in direzione degli organizzatori perché reclutino con più attenzione i cantanti chiamati a partecipare all’evento.

E non si banalizzi l’incidente perché, in fin dei conti, le canzoni di quella tipa parlerebbero d’altro: anche le SS in servizio ad Auschwitz mandavano alle famiglie lettere piene d’affetto e nostalgia per i loro bambini lontani, mentre bruciavano i figli degli altri.


da Roberto Mancini
Consigliere comunale di “Partecipazione”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2013 alle 16:24 sul giornale del 16 agosto 2013 - 7780 letture

In questo articolo si parla di attualità, roberto mancini, partecipazione e piace a dragodargento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/QGd





logoEV